Aversa. Celebrato stamani il funerale di Francesco Ronza

image_pdfimage_print

“…Sa poveri si entra nel mondo e da poveri si esce da esso…”. Oggi l’ultimo saluto rivolto a Franco, senza fissa dimora, dal direttore Caritas diocesana di Aversa Don Carmine Schiavone.

Molte persone tra cui il vicesindaco della città di Aversa, la comunità di sant’Egidio, i familiari, l’opera “SAGLIANO “, la “Gratis Accepistis” e tanti amici. Franco, la sua bara, è divenuto un tempo di incontro, meditazione e ascolto! Sottolineata tantissimo la dimensione della speranza nella carità.

“Sentirsi aiutati e accompagnati significa – commenta Don Carmine – non semplicemente riempire le tasche o le borse di qualcuno ma “abitare” il cuore della gente! Franco ci dice, in questo momento, che la vita è un dono da custodire ma anche da consegnare nelle mani di Dio”.

Una folla discreta e silenziosa ha accompagnato in vita e in morte il caro Franco, riconoscendo in lui la grande dignità dell’uomo. “Lui, – afferma nell’omelia Don Carmine, – ha bussato a tante porte nel suo percorso di vita ed ora si trova dinanzi alla “grande” porta: quella eterna… noi siamo qui perché col nostro suffragio e per la misericordia di Dio possa varcare quella soglia!”.

La celebrazione si è conclusa con il commiato e l’affidamento alla Vergine Maria. La nostra città di Aversa, anche stavolta, ha dato prova della sua sensibilità e partecipazione alla vita di chi vive momenti di fragilità. Il Vescovo Angelo Spinillo ha fatto pervenire il suo saluto e la benedizione a Franco e a tutti i partecipanti alla liturgia funebre.

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 28598 posts and counting.See all posts by admin

Lascia un commento