Volley: la Sigma Aversa fa sognare l’A1 ! 5 vittorie di fila.

TRICASE – Il sogno continua. La Sigma Aversa piazza il pokerissimo e si porta al terzo posto in classifica (a pari punti con la Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania) al termine di una gara dal doppio volto per i ragazzi del presidente Sergio Di Meo. Dopo la conquista dei primi due set è arrivata la risposta di forza dei padroni di casa. Ma poi al tie-break, nel momento decisivo del match, i nervi e soprattutto il cuore grande dei normanni ha avuto la meglio. Santangelo ancora una volta top scorer dei suoi con ben 24 punti (50% in attacco). Domenica prossima servirà un PalaJacazzi come mai visto prima: il pubblico di Aversa deve spingerci contro Santa Croce perché non vogliamo fermarci.

PRIMO SET. La Sigma Aversa parte subito fortissimo. L’ace di Santangelo (palla che trova l’incrocio delle linee sulla diagonale) regala il 2-5. Capitan Libraro riesce a passare nel muro avversario per il +5 (4-9). E’ sempre il super schiacciatore normanno a mettere a terra il decimo punto di Aversa quando il tabellone recita ‘5-10’. Sul muro di Hister (7-13) il tecnico di Alessano si gioca anche il secondo time-out. I pugliesi, sospinti dai tifosi di casa, non mollano e piazzano un break positivo chiuso dall’ace del palleggiatore Lemanski che trova il -3 (13-16). Giacobelli non ci sta e con un primo tempo da applausi chiude il 15-19. Piccolo passaggio a vuoto della Sigma a l’Aurispa si avvicina fino al 19-21. Il muro di Torsello riporta la contesa sul pari (22-22). Robbiati permette alla squadra di coach Bosco di avere un set point. Che viene sfruttato subito: muro di Libraro e palla che sbatte sulla spalle della banda pugliese e va fuori. Si cambia campo.

SECONDO SET. Hister da posto ‘4’ e Santangelo da ‘2’ lanciano subito la Sigma Aversa (2-4). Coach Mastrangelo per scuotere i suoi sfrutta subito il primo time-out. Ma non serve. Break di tre punti della Sigma e 2-7. Il decimo punto di Aversa porta la firma di Torsello che sbaglia la battuta per il 6-10. I punti di vantaggio dei normanni diventano 5 (9-14) quando Santangelo trova le mani del muro e il pallone schizza fuori dal campo. Il distacco resta invariato quando lo schiacciatore Hister trova un diagonale che ammutolisce il palazzetto (11-16). Robbiati a muro ‘annienta’ l’attaccante avversario per l’11-17. Come accaduto nel primo parziale i ragazzi del presidente Sergio Di Meo vivono una rotazione non positiva che permette agli avversari di rientrare in partita (16-18). L’allenatore chiama time-out e Libraro capisce che deve caricarsi la squadra sulle spalle. Due punti consecutivi, seguiti dall’ace di Robbiati, e nuovamente +5 (16-21). La gara è avvincente e l’Aurispa non molla. Riesce a riportarsi nuovamente -2 (21-23) ma Giacobelli al centro permette ai normanni di avere tre palle per conquistare il primo punto (21-24). Dopo un lungo scambio arriva il 2-0 Sigma con l’attacco out dell’opposto pugliese.

TERZO SET. Pronti via e subito ace di Libraro (0-1). Santangelo non vuole essere da meno e trova il servizio vincente che vale il 2-4. Questo parziale però è molto più equilibrato. E ci sono scambi lunghissimi che mettono a dura prova la condizione fisica di entrambe le squadre. Si va punto a punto. Il primo vantaggio dell’Aurispa, in tutto il match, è sul servizio vincente di Lemanski (5-6). La doppia di Putini permette ai padroni di casa di essere +3 (11-8). Sul muro a Santangelo (14-9) coach Bosco richiama i suoi atleti in panchina per trasmettere un po’ di tranquillità. Ma il copione del set non cambia: Alessano avanti 17-11. In campo De Rosas, Razzetto e Di Florio ma proprio quest’ultimo si becca un muro che vale il 20-13 per gli avversari. Mani e fuori trovato da Jeliazkov e 24-17. Set palle per allungare il match per l’Aurispa. Cernic in pipe chiude 25-17.

QUARTO SET. La gara diventa nervosa. I punti in palio sono importantissimi e l’esperienza di Robbiati viene fuori quando trova il pallonetto al centro superando alla perfezione il muro per il 5-7. A referto si iscrive anche Hister che passa nel muro per il 6-8. Alessano trova il pari (8-8) grazie ad un video check che cambia la decisione del primo arbitro: palla dentro anziché fuori. Nessuna delle due squadre riesce a prendere il largo. Sull’ace di Muccio però l’Aurispa conquista un +3 prezioso che costringe coach Bosco a chiamare ‘discrezionale’. Attacco out di Santangelo e 16-10. La Sigma Aversa non riesce ad accorciare e si arriva 19-13. Il vantaggio dei padroni di casa, in un palazzetto infuocato, aumenta fino al + 8 (23-15) quando Cernic trova l’ace. Il muro di Muccio su Libraro dice che la sfida si dovrà decidere al tie-break.

QUINTO SET. La Sigma Aversa parte in quinta: ace di Santangelo e 1-3. Due punti consecutivi dell’Aurispa e nuovamente pari. Si va avanti a suon di cambi palla. Cambio campo con la squadra del presidente Di Meo avanti di due punti (6-8) dopo la battuta out di Bonante. I pugliesi pareggiano e poi la sfida diventa un thriller. Sorpasso Alessano col vincente di Jeliazkov (10-9). Nel momento decisivo del match Cernic trova l’ace del +3 (12-9). Due punti consecutivi dei normanni e gara che non vuole finire (12-11). Coach Mastrangelo chiama time-out. Attacco out di Cernic e pareggio. Muro di Robbiati e contro sorpasso (12-13). Jeliazkov firma il pari. E quindi, come è giusto che sia, si va ai vantaggi. Ennesimo contro sorpasso: Alessano torna avanti 15-14 col muro di Marzo. La Sigma torna ancora avanti (15-16) col tocco delicato di Libraro. L’attacco out di Jeliazkov regala i due punti agli avversari.

AURISPA ALESSANO – SIGMA AVERSA 2-3 (23-25; 21-25; 25-17; 25-15; 16-18)

AURISPA ALESSANO: Muccio 11, Marzo 4, Cernic 28, Lemanski 3, Bonante, Bulfon, Torsello 7, Baldari, Jeliazkov 24, Russo ne (L2), Borgogno 4, Bisanti (L). All. Mastangelo. Secondo all. Bramato

SIGMA AVERSA: Di Florio 1, Santangelo 24, Vacchiano (L), Putini 2, Razzetto 1, Libraro 13, Hister 8, Attanasio ne (L2), Robbiati 9, De Rosas 1, Valla, Montò, Giacobelli 4. All. Bosco Pasquale. Secondo all. Bosco Alfonso

ARBITRI: Merli Maurizio e Toni Fabio di Terni

NOTE: durata set 29’, 33’, 26’, 26’, 31’. Durata totale 2h 25. Aversa: errori al servizio 12, ace 6, muri 9. Alessano: errori al servizio 22, ace 7, muri 15.

image_print

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 21789 posts and counting.See all posts by admin