AVERSA. Mistero nel mistero. A San Domenico, il fantasma di una suora in un cimitero di monaci.

image_pdfimage_print

10988488_10205893766973945_2525545267466195775_n

Di Stefano Montone

Nel complesso di San Domenico ad Aversa, nei locali che dovrebbero probabilmente ospitare gli uffici del nuovo Giudice di Pace, a seguito dei lavori di ristrutturazione venne fuori quello che in origine era il vecchio cimitero Normanno. Cimitero all’epoca collegato all’originaria chiesa di Sant’Antonino. 

Lungo una scala consumata e pericolante si giunge ad un quasi inaccessibile ambiente che ospita il cimitero, e altri cunicoli che dovrebbero diramarsi in altri tunnel che percorrono tutto il centro storico. Ambiente che pare oramai essere stato già violato e forse depredato in epoca antica.

Dunque da anni a San Domenico si parlava di strani fenomeni paranormali ed ecco dunque che un team di esperti, gli amici del Gosth Hunter Team Napoli con moderne e particolari apparecchiature hanno tirato fuori dei risultati molto interessanti.

1505607_10205893767853967_5430144391813349950_nRealizzate foto con la camera full spectum appare sulla porta del cimitero una figura che sembra una monaca con in braccio qualcosa, forse un bambino. Mentre la stessa figura in modo molto più definito appare sull’uscio della porta dove una volta vi era il vecchio ufficio POSTALE e il Garage Municipale. E’ stata registrata anche una voce che rivolgendosi all’intervistatore (Riccardo Raffi fondatore del GHTN) dice “DIMMI COME SI CAMBIANO LE LUCINE”.

Ma ecco che il mistero si infittisce e non di poco. Se tutto fosse vero. Cosa ci faceva una monaca con un bambino in un cimitero di monaci maschi?

COME SI DICE, NON E’ VERO MA CI CREDO!

http://www.youtube.com/watch?v=d5rbW0rx6Xc ——————————-

RELAZIONE SULL’INDAGINE DI SAN DOMENICO AVERSA (CE). Sulla base del materiale fotografico realizzato in Full Spectrum ed accuratamente analizzato da Mauro Rad esperto in analisi multispettrale e del materiale audio registrato in fase di indagine preliminare diamo ESITO POSITIVO all’indagine effettuata. In fase di indagine preliminare è stato registrato un EVP molto interessante ove l’entità di sesso di femminile, non riuscendo ad accendere interamente il K2 dice: “DIMMI NON SI CAMBIANO LE LUCINE”. Dall’analisi multispettrale si evince chiaramente che trattasi di entità di sesso femminile, come da descrizione di Mauro Rad. Basandomi sulle performance degli algoritmi, ciò che emerge sembra attribuibile a eventi multidimensionali spazio – tempo. La prima immagine appare come una conformazione dei tratti morfologici apparentemente umani. La posizione ed il volto, anche se poco definito, sembra appartenere a tratti femminili, potrebbe trattarsi di una Monaca a braccia conserte o che porta in seno qualcosa, forse un bambino ?. La seconda immagine, sostanzialmente sembra appartenere alla stessa entità emersa in precedenza con la differenza che è a testa china in avanti in stato di avanzamento lungo il cammino del colonnato ( volto non visibile ) . Ivi sulla base del materiale raccolto ed accuratamente analizzato possiamo dare esito positivo all’indagine, e che il luogo sia realmente infestato dallo spirito di una monaca. Segue materiale dell’analisi. il fondatore del G.H.T.N. (Ghost Hunters Team Napoli & Caserta) Riccardo Raffi

    Analisi Multispettrale   Test  studio                          :  Immagini di proprietà del Gruppo di ricerca G.H.T.N. Del                                        :  09/02/2015 Foto                                      :  G.H.T.N. Fotocamera utilizzata           :  Mustek d 35 modif. Full Spettrum Risoluzione                          :  36.1 Kb – 960 x 720 Soggetto                              :   Ambient Analisi Multispettrale           :   Mauro Radicchi e-mail                                   :   multidimension.research@gmail.com Software utilizzato               :  MSP – SYS ° –   modular system    ——————————–

Test Studio su foto scattate dal gruppo di ricerca G.H.T.N. di Napoli durante una sessione.

Analizzando le due foto, sembra osservare due anomalie come segue :

Foto 1 – una nebulosa concentrata nel portale sotterraneo in basso.

Foto 2 – una sagoma scura situata in basso alla porta in fondo al colonnato.

Di seguito le immagini relative alle analisi spettrali eseguite :

Original Image 

                                   

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 25229 posts and counting.See all posts by admin

3 pensieri riguardo “AVERSA. Mistero nel mistero. A San Domenico, il fantasma di una suora in un cimitero di monaci.