Aversa. Operazione ‘The Queen’, il Comune non si costituisce parte civile contro La Regina

image_pdfimage_print

La Giunta Comunale, presieduta dal vicesindaco Turco, ha deliberato all’unanimità di non costituirsi parte civile nel procedimento penale riguardante l’inchiesta sull’appalto della Casa dello Studente.

Tale struttura, come si evince dalla relazione dell’Assessore al Contenzioso l’Avv. Alfonso Oliva, all’epoca dei fatti non era nella disponibilità del Comune visto che in data 5 agosto 2010 è stato ceduta a titolo gratuito dall’ente Comunale all’ADISU.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nell’inchiesta ‘The Queen’ che portò a 69 ordinanze emesse dalla Dda di Napoli ed eseguite dalla Guardia di Finanza di Napoli, nell’ambito di un’inchiesta sul clan Zagaria – fazione dei Casalesi, figurava anche il nome di Enrico De Cristofaro, attuale primo cittadino della città normanna, accusato di corruzione e turbativa d’asta per un appalto riguardante la ristrutturazione della “Casa dello Studente” di Aversa nei tempi in cui ricopriva la carica di Presidente dell’Ordine degli Architetti (leggi qui). Dopo quasi quasi 20 giorni di detenzione in carcere, De Cristofaro fu scarcerato, il primo aprile, dal Tribunale del Riesame (leggi qui) che sconfessò i gravi indizi di colpevolezza rilevati dal Pm e dal Gip (leggi qui).

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 27003 posts and counting.See all posts by admin

Translate »