“È lei il Sig…?” Occhio! Basta rispondere ‘Sì’ per essere truffati

È sufficiente che il consumatore fornisca gli estremi di una sola fattura e il gioco è fatto. Lo scopo è quello di ottenere i numeri dei codici pod e pdr, necessari ai fini del passaggio di gestore. Il gioco è semplice. La società telefona e chiede “è lei il Sig…?” ed è sufficiente un semplice “si”. Si che viene usato per fingere il consenso del cliente ad un contratto mai richiesto. A lanciare l’allarme la pagina “Una vita da social” gestita dalla Polizia Postale e l’Adoc di Frosinone.

image_print

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 21754 posts and counting.See all posts by admin