Sant’Arpino. Dell’Aversana chiede alla Provincia interventi urgenti al Liceo Scientifico ‘Siani’

Con una missiva inviata al Presidente Facente Funzioni della Provincia di Caserta, Silvio Lavornia, al Presidente della Commissione Pubblica Istruzione ed Edilizia Scolastica, Vincenzo Vinciguerra, ed al Dirigente del Settore Scuola e Formazione, la dottoressa Rosaria Rossi, il sindaco di Sant’Arpino Giuseppe Dell’Aversana e gli assessori all’istruzione ed all’edilizia scolastica Loredana Di Monte e Giovanni D’Errico hanno chiesto interventi urgenti per il plesso che ospita la Sezione Distaccata del Liceo Scientifico “Giancarlo Siani”.

“Con la presente- scrivono gli amministratori atellani- si intende segnalare lo stato di perdurante precarietà e scarsissima manutenzione che incide sulla Sezione Distaccata del Liceo Scientifico “Giancarlo Siani” sita ina Via Mormile a Sant’Arpino. Istituita da pochi anni questa realtà scolastica si è prontamente rivelata essere un imprescindibile punto di riferimento per alunni e famiglie del comprensorio atellano, grazie soprattutto al preziosissimo ed insostituibile lavoro di docenti e della dirigente scolastica, la dott.ssa Rosaria Barone che con passione ed encomiabile ed impagabile professionalità profondono energie al servizio degli scolari, con risultati a dir poco rilevanti. Purtroppo non è possibile descrivere lo stato della struttura che ospita il suddetto liceo in termini di eguale eccellenza. A causa di una manutenzione a dir poco scarsa, per non dire inesistente, l’edificio si presenta in una situazione alquanto fatiscente con inevitabili conseguenze sul regolare svolgimento delle lezioni didattiche. Situazione che, puntualmente, si aggrava nel periodo autunnale ed invernale con il peggioramento delle condizioni climatiche”.

“Appare pertanto improcrastinabile- proseguono Dell’Aversana, Di Monte e D’Errico- un intervento da parte dell’ente Provincia al fine di risolvere le situazioni quantomeno più impellenti onde garantire il regolare e decoroso svolgimento delle attività didattiche. Interventi non più differibili anche perché lo stato del plesso rischia di essere definitivamente compromesso con conseguenze irrimediabili per l’offerta formativa. Si chiede pertanto alle S.V. di voler disporre un sopralluogo urgentissimo per adottare i provvedimenti che si riterranno necessari ed indifferibili”.

image_print

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 21723 posts and counting.See all posts by admin