Pastorano. Arresti sindaci Teverola-Vitulazio, la precisazione della DHI

In riferimento ai fatti avvenuti questa mattina che ha portato all’arresto dei sindaci di Teverola e Vitulazio in merito all’indagine condotta dal giugno 2015 al marzo 2016, mediante attività tecnica (intercettazioni telefoniche e ambientali), dinamica (pedinamenti) e prove dichiarative, ha permesso di accertare e disvelare per i comuni di Vitulazio e Teverola, così come in precedenza per il Comune di Maddaloni, un avvilente scenario sulla gestione della raccolta rifiuti tramite la società DHI con sede in Pastorano tramite la governance di Alberto Di Nardi (leggi qui).

La società DHI spa ha inviato una nota:

“Con il presente la nuova gestione della DHI S.P.A. intende tranquillizzare e rasserenare gli animi di tutti i suoi Stakeholders. Infatti, i fatti di cronaca giudiziaria odierni riguardanti nella fattispecie i Comuni di Vitulazio e Teverola sono da riferire esclusivamente alla vecchia governance della Società. A tal proposito la nuova gestione già all’indomani degli accadimenti riguardanti l’allora AD il Dott. Alberto Di Nardi prese tutti i provvedimenti necessari, secondo anche il modello organizzativo 231, estromettendo il suddetto da ogni carica, sia dall’amministrazione che della proprietà. Non solo avvio ed è ancora pendente l’azione di responsabilità nei confronti del Dott. Alberto Di Nardi. In conclusione possiamo rasserenare tutti sulla correttezza della nuova gestione che nulla a che vedere con il passato”.

image_print

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 23572 posts and counting.See all posts by admin