Napoli. Messa in opera delle boe di delimitazione delle zone A della AMP Regno di Nettuno

Giornata importante per l’Area Marina Protetta Regno di Nettuno. Questa mattina sono state delimitate, per la prima volta dall’istituzione del Parco, le due zone A di riserva integrale. Una svolta decisiva per la tutela delle due aree di maggior valore ambientale per la ricchezza dei fondali: la Secca della Catena e la Secca delle Formiche.

installazione-boa-1L’installazione delle boe, attese da anni, è stata effettuata dalla ditta SACOSEM che si è aggiudicata l’appalto. Intorno alla Secca della Catena sono state ancorate 4 boe nuove, visto che l’area non era mai stata delimitata finora. Mentre presso la Secca delle Formiche sono stati recuperati i due galleggianti che erano stati disancorati in precedenza.

Ora sarà possibile controllare e individuare facilmente le due secche, un aspetto fondamentale per il futuro del Parco: le due zone a protezione integrale, per la prima volta dall’istituzione dell’Area Marina, saranno ora “protette” e delimitate dalle classiche boe gialle presenti nelle Aree marine protette italiane.

“Siamo molto soddisfatti per la messa in opera delle Boe nelle due zone A di riserva integrale- dichiara l’Ammiraglio Arturo Faraone rappresentante pro-tempore dell’AMP Regno di Nettuno- un’area marina protetta nasce e cresce anche grazie a queste operazioni e alla visibilità delle sue zone più preziose. Un risultato importante, reso possibile dalla collaborazione dei vari soggetti che sono in campo per il rilancio di un’Area marina dal grande potenziale”.

image_print

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 21862 posts and counting.See all posts by admin