Napoli. La denuncia di PNFD: “Poliziotti pagati a… rate? Pronti a manifestare!”

image_pdfimage_print

Per lo stato pietoso in cui sono state ridotte la Polizia di Stato e la “Sicurezza Nazionale” in genere è davvero drammatico!!!

Prendiamo ad esempio i Poliziotti del IV Reparto Mobile di Napoli, ma omettiamo la situazione ancor più critica in cui versano quelli dei Commissariati e degli altri Uffici. Hanno prestato servizio durante l’anno 2016 “in tutta Italia” anche per l’emergenza migrati ed oggi… ancora attendono di essere pagati… a rate!!!

Assurdo ed impossibile vedere che la SICUREZZA NAZIONALE, in questi tempi di pericoli inimmaginabili e tremendi, l’abbiano fatta “naufragare consapevolmente!

Migliaia e migliaia di ore di straordinario fatte “obbligatoriamente” con turni assurdi, incredibili, che, per assicurarli ed assicurare la sicurezza della Nazione e dei cittadini, hanno visto “cancellare temporaneamente” il nostro Contratto Nazionale di Lavoro (Accordo Nazionale Quadro), con i riposi soppressi, delicate visite specialistiche prenotate annullate,  le ferie saltate anche se di un giorno, nella assoluta e totale vìolazione dei diritti elementari e nel silenzio di tutti questi poliziotti che hanno subìto di tutto e di piu’, anche a livello di affetti familiari, per garantire la sicurezza nazionale, i cittadini, la “poltrona di qualcuno” e l’avanzamento di “carriera” di qualcun altro.

Ebbene, si tutti questi sacrifici fatti dai tantissimi colleghi, in cui sono compresi quelli presenti su tutto il territorio nazionale, è stato un “FALLIMENTO GENERALE”. Dopo tanto clamore per le tante giornate fatte di 16/18 ore ciascuna, si è arrivati nel 2017 nelle stesse, identiche, tragiche, condizioni!!! I Poliziotti continuano a lavorare “A RATE”, speranzosi che i sacrifici a cui sono stati sottomessi fossero ripagati.

Questo non è il modo di garantire sicurezza ai cittadini ! Questo fallimento lo stanno pagando tutti questi poliziotti, mentre quelli “ALTI” su questi poliziotti hanno, da sempre, ricevuto, brillanti carriere e premi produttività stratosferici, anche se c’è la crisi e non ci sono i soldi, per loro c’è sempre tutto, mentre per i poliziotti che “vivono” lontano dalla loro famiglia, e senza soldi in tasca, la pagano sulla loro pelle tutti i giorni.

Ancora non vediamo che a pagare questo disastro siano i “VERTICI”, che non pagano nemmeno se sbagliano “catastroficamente”! Occorre un cambio di passo, non è così che si garantiscono l’Ordine e la Sicurezza Pubblica Nazionale, questa non è un’Azienda questa è la Polizia di Stato che è stata messa in ginocchio dai troppi “MANAGER” che l’hanno ridotta in questo pietoso stato.

Occorre che a fronte dei “troppi” disastri, “tanti” comincino a pagare di tasca propria, se si considerano “manager” e si comportano e guadagnano da tali, allora possono andare in altre Amministrazioni perché questo enorme fallimento non possono continuare a pagarlo i poliziotti, alla Polizia di Stato servono solo “Comandanti e Dirigenti”.

Se non giungerà quanto ancora aspettano i Poliziotti il Sindacato Polizia Nuova Forza Democratica, inizierà una serie di manifestazioni davanti alle sedi istituzionali a cominciare da quella del IV Reparto Mobile.

Franco PICARDI
Segretario Generale Nazionale Polizia Nuova Forza Democratica

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 25242 posts and counting.See all posts by admin