Nalbero, partiti i lavori sul lungomare di Napoli

“Da oggi gli operai hanno cominciato ufficialmente ad innalzare Nalbero, in un cantiere trasparente e aperto alla cittadinanza che potrà osservare come progredirà questa struttura che arriverà a 40 metri di altezza”. Così Pasquale Aumenta, patron di Italstage che sta costruendo la struttura, ha presentato oggi alla stampa il cantiere di Nalbero, la struttura natalizia che sta sorgendo alla Rotonda Diaz sul lungomare di Napoli.

Pasquale Aulenta, patron della Italstage segue i lavori per lìallestimento 'N'Albero' la struttura di 40 metri che sorgerà alla Rotonda Diaz, sul lungomare di Napoli per festeggiare il Natale, 21 novembre 2016. ANSA / CIRO FUSCO
Pasquale Aulenta, patron della Italstage segue i lavori per lìallestimento ‘N’Albero’ la struttura di 40 metri che sorgerà alla Rotonda Diaz, sul lungomare di Napoli per festeggiare il Natale, 21 novembre 2016.
ANSA / CIRO FUSCO

“Di solito – ha spiegato Aumenta – questi cantieri, in particolare per le lavorazioni in altezza, vengono oscurati durante l’allestimento per coprire magari delle manchevolezze, noi invece abbiamo voluto in maniera chiara e precisa un cantiere trasparente. Sarà aperto non solo ai controlli dell’ispettorato del lavoro, dell’Asl e delle altre autorità di controllo, ma aperto alla città: vogliamo coinvolgere il più possibile la cittadinanza e anzi vorremmo tenere per alcuni giorni della settimana delle persone all’esterno del cantiere per illustrare ai cittadini i lavori e come sarà Nalbero”.

Nel cantiere ci sono gli ingegneri Mazzarella per la sicurezza e Iasevoli per la progettazione, e in più c’è la consulenza del professor Antonello De Luca, ordinario di tecnica delle costruzioni all’Università Federico II di Napoli.

A dirigere i lavori Giuseppe Morrone: “Nalbero – spiega – sarà alto 40 metri, con un primo livello a sette metri dal suolo che ospiterà un ristorante e poi due terrazze, rispettivamente a 18 e 30 metri di altezza, che si raggiungeranno anche con un ascensore, per godere dello spettacolo del Golfo e del panorama di Napoli”. Morrone ha snocciolato i numeri del grande cantiere: “Nalbero sarà costituito da una struttura di 28.000 elementi di Multidirezionale Lahyer, montata sopra un basamento in materiale stabilizzato di 120 metri cubi a sua volta posto su mille metri quadrati di tessuto non tessuto per conservare lo stato della pavimentazione. Alla base di Nalbero ci saranno 150 tonnellate di zavorra per aumentare la stabilità della struttura. Sulla base stiamo posando le lastre in acciaio della tedesca Eps che collabora con noi per queste opere: le lastre sono di tre metri per due per aumentare e distribuire lo scarico puntuale dei vari elementi usati nella struttura”.

  Trenta gli operai attualmente coinvolti nei turni di costruzione di Nalbero. L’obiettivo è di inaugurare per l’8 dicembre.

image_print

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 21723 posts and counting.See all posts by admin