Caserta. Passaggio di Consegna all’ordine dei commercialisti all’ISISS Terra di Lavoro

Una semplice stretta di mano ha sancito il passaggio del testimone al vertice dell’Ordine dei Commercialisti di Caserta tra il presidente uscente Pietro Raucci ed il nuovo eletto Luigi Fabozzi. L’occasione è stato l’incontro presso l’ISISS di Terra di Lavoro organizzato nell’ambito dell’Alternanza Scuola lavoro dal CeSAF Maestri del lavoro d’Italia e dal Museo Dinamico della Tecnologia A. Olivetti con cui lo storico Istituto commerciale ha sottoscritto un’apposita convenzione.

Ad Introdurre i lavori è stata la dirigente scolastica Emilia Nocerino che nel ringraziare gli illustri ospiti ha sottolineato l’importanza dell’ordine dei commercialisti nella società e come il loro compito si va evolvendo alla luce delle nuove tecnologie introdotte ed anche delle nuove leggi che regolano la professione.

“Una professione che richiede sempre un maggiore preparazione – ha continuato la dirigente scolastica – e che di per se costituisce una attività al servizio delle collettività e dello sviluppo economico e sociale del paese.”

Per il presidente del CeSAF Maestri del lavoro Mauro Nemesio Rossi, la presenza del vertice di una organizzazione così prestigiosa a cui debbono mirare gli studenti superiori di materie economiche, integra e completa il programma didattico voluto dalla legge 107 del 2015 e che porta il nome della Buona Scuola. Un provvedimento che nel caso specifico si allinea con quanto auspicato dal fondatore dell’Istituto commerciale Terra di Lavoro oltre cento anni addietro. Infatti Il preside di allora prof. Ciro Vaccaro, uno dei cittadini Casertani che ha dato lustro alla sua città, scriveva: “l’Istituto si propone di creare uomini di affari, dando la coltura necessaria per coprire posti elevati nelle aziende commerciali o per l’esercizio di professioni attinenti al commercio.”

Gli interventi di Raucci e Fabozzi sono stati vere “lectio Magistralis” ed hanno evidenziato una professione delicata e complessa non solo dal punto di vista culturale normativa, legislativa e sociale, ma anche per etica e comportamento visto che ogni studio di commercialista è in possesso di dati sensibili sia di privati che di società giuridiche. Da qui le difficoltà che si in incontrano nel consentire ai giovani di frequentare società ed studi per i loro stage senza una adeguata discrezionalità e preparazione. Il seminario di oggi è stato il primo di un lungo percorso per gli studenti del Terra di lavoro che saranno guidati dall’associazione degli insigniti dal presidente della Repubblica. Infatti già ai primi di Dicembre un gruppo sarà presente alla Corte dei conti di Roma e presso la Fondazione Ugo La Malfa per ulteriori approfondimenti sui conti dello Stato Italiano e sull’economia Keynesiana.

image_print

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 21830 posts and counting.See all posts by admin