Caserta. “La vita di Carlo di Borbone”, convegno sul sovrano di due regni europei: Napoli e Spagna

Si è svolto il 3 novembre il Convegno internazionale “Le vite di Carlo di Borbone. Napoli, Spagna e America”, organizzato dal Comitato promotore per le celebrazioni del tricentenario della nascita di Carlo di Borbone che ha visto la collaborazione di ben quattro università: l’Università di Napoli Federico II., la SUN, l’Istituto Orientale e L’Università di Salerno.

I lavori si sono tenuti nella Cappella Palatina della Reggia di Caserta, ed introdotti con i saluti di Rosanna Cioffi, Presidente del Comitato per il Tricentenario della nascita di Carlo di Borbone e di Juan Romo, Rettore dell’Università Carlos III di Madrid.

Nella sessione introduttiva sono intervenuti Giuseppe Galasso e Cesare de Seta dell’Università di Napoli Federico II, e Ignacio Gómez de Liaño, dell’Universidad Complutense de Madrid.

Obiettivo del convegno, la promozione e la divulgazione di attività di carattere scientifico di un periodo particolarmente importante della storia di Napoli e del Sud Italia, attraverso incontri con gli studenti delle scuole e con gli appassionati della storia di Carlo di Borbone, che fu sovrano di due regni europei: quello di Napoli e quello di Spagna ed ebbe una grande influenza anche sulle colonie americane.

Carlo occupò un posto di primo piano sulla scena politica del XVIII secolo e fino alla sua morte alla fine del 1788, era conosciuto ed apprezzato come un monarca riformatore, protettore dei letterati e delle arti, ma anche un monarca che amava la felicità dei suoi sudditi.

Un importante contributo al tricentenario di Carlo di Borbone lo ha avuto la Confcommercio Imprese per l’Italia Caserta che, attraverso i suoi iscritti, ha deliziato gli astanti con prodotti di eccellenza locale e della migliore qualità locale con cui i relatori hanno potuto rifocillarsi durante i due break. Infine, è stata particolarmente apprezzata la deliziosa cena a base di baccalà offerta dalla Tenuta Re Ferdinando e preparata dall’eccellente cuoco Armando Caiazza, che si è guadagnato i complimenti degli ospiti.

Stefano Iannotta, presidente di Confcommercio Caserta, ha ringraziato le aziende intervenute: oltre a Erri Falocco della tenuta Re Ferdinando per il Catering, e lo chef Armando Caiazza, per la preparazione delle prelibatezze culinarie, anche il premiato pasticciere Pietro Sparago di Castelmorrone che ha stupito per la sua preparazione dolciaria: la morronese e il panettone alle mele cotogne.

Inoltre: l’agriturismo “Le Campestre” per il conciato romano. Alois Vini; Antica distilleria Petrone Liquori; l’agriturismo “Le Falode”; Bellanca; Grignoli, il Caseificio “Il Casolare” e il Caseificio “Luise”; “tessuti Cicala” per i gadget, “Il nodo di Eracle”; Il Caffè Borbone e l’azienda agricola  Fernanda.

Il presidente ha  ringraziato inoltre la dirigente scolastica dell’Istituto di ragioneria ITES di Santa Maria C.V. Silvana Decato e le docenti Enza Zona e Maria Teresa Merola per il progetto LeoTour.

Iannotta: “Il connubio con la SUN per un’alternanza Scuola-Lavoro – imprese ha lo scopo di scoprire e valorizzare le eccellenze del territorio e speriamo in una futura e proficua collaborazione”. All’evento ha collaborato inoltre, l’associazione Terre di Cultura che molto si interessa per la diffusione della conoscenza dei beni culturali.

image_print

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 21862 posts and counting.See all posts by admin