Casapulla. Mensa scolastica, via libera alle agevolazioni: equiparate le tariffe per residenti e non

Con la delibera numero 110 del 27 ottobre del 2016, la giunta comunale di Casapulla, diretta dal sindaco Michele Sarogni, ha dato il via libera alle agevolazioni per la compartecipazione della spesa per il servizio mensa scolastica anno 2016/2017. Con questo provvedimento le famiglie non residenti a Casapulla, che fino all’anno scorso dovevano pagare la tariffa massima, adesso saranno equiparate ai residenti, con il calcolo delle aliquote effettuato esclusivamente in base al reddito dei singoli nuclei.

Le famiglie che non percepiscono ingressi mensili, infatti, non dovranno versare alcuna somma per usufruire del servizio di mensa scolastica; il costo dello stesso, viceversa, lieviterà all’aumentare del reddito. Sull’argomento, il sindaco Michele Sarogni ha affermato: «Lo scorso 3 ottobre è regolarmente iniziato il servizio di refezione scolastica per gli alunni delle scuole dell’Infanzia di via della Rimembranza e via Puccini. In base ad uno studio effettuato è emerso che sono molto pochi i bambini che frequentano i plessi cittadini pur non essendo residenti a Casapulla. Considerando il difficile momento economico che tante persone vivono, abbiamo deciso di equiparare le aliquote del servizio mensa per i residenti e non».

image_print

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 21862 posts and counting.See all posts by admin