Agroaversano. Sospensione erogazione acqua, autobotti pronte ad intervenire in caso di emergenza

In relazione alla richiesta di intervento della Protezione Civile Regionale in occasione della sospensione dell’acqua potabile, si è svolto nel pomeriggio di oggi presso la Prefettura di Caserta un incontro fra i sindaci dei comuni interessati, il dirigente regionale del settore acqua, il dottor Ciro Pesacane, la dott.ssa Chemi in rappresentanza della Prefettura ed i responsabili dei vigili del fuoco.

All’appuntamento erano presenti il sindaco di Cesa (Enzo Guida) in rappresentanza dei comuni atellani, di Teverola (Dario Di Matteo), di Villa di Briano (Luigi Della Corte), il vice sindaco di Frignano (Mastroianni) ed il vicesindaco di San Marcellino (Paola Barone). I rubinetti, come è noto, rimarranno chiusi da venerdì 11 novembre dalle ore 16 sino a domenica 13 novembre alle ore 4. All’esito dell’incontro è stata accolta la richiesta dei sindaci e dunque è stato stabilito che la Regione Campania metterà a disposizione due autobotti, della portata di 10 mila litri ciascuno. Una sarà posizionata nei pressi della Stazione Ferroviaria di Aversa ed un’altra in località Campo Mauro a San Marcellino. Le autobotti stazioneranno, nel corso della giornata di sabato, dalle ore 09:00 alle ore 24:00 e serviranno per l’approvvigionamento in caso di emergenza.

I tecnici regionali e dei vigili del fuoco hanno, inoltre invitato i sindaci dei comuni coinvolti a chiudere in ogni caso le singole condutture comunali a partire dalle ore 16:00 del venerdì in modo che le stesse non impieghino ore a riempirsi al momento della riapertura.

Ricordiamo che i comuni interessati dall’interruzione sono Aversa, Cesa, Sant’Arpino, Carinaro, Teverola, Casaluce, Frignano, S. Marcellino e Villa di Briano, Trentola Ducenta.

image_print