Criptovalute: il futuro è di Ethereum? Un focus sull’ascesa

Nonostante il ruolo da protagonista assunto da Bitcoin, in grado di superare i 40 mila dollari ad inizio gennaio per la prima volta nella sua storia, il 2021 si è aperto con il risultato record di Ethereum. Criptovaluta meno celebre rispetto a Bitcoin, è stata in grado di crescere di oltre il 680% dall’inizio del 2020 ad oggi, con un aumento della quotazione del 44% soltanto nell’ultimo mese.

Si tratta di numeri ben più elevati di quelli già di per sé incredibili realizzati da Bitcoin, per questo motivo sono sempre di più gli analisti che si stanno concentrando sullo studio di questa criptovaluta. L’ascesa di Ethereum è dovuta in gran parte alla sua tecnologia blockchain, con una piattaforma ottimizzata per la gestione degli smart contract utilizzabile per tantissime attività differenti.

Ethereum, infatti, nasce come una piattaforma open source globale progettata appositamente per le applicazioni decentralizzate, capace di fornire un reale valore aggiunto alle aziende in termini di riduzione dei costi e aumento dell’efficienza e della sicurezza. Il rally sui mercati finanziari è riconducibile all’incremento degli investitori istituzionali che operano con le criptovalute, alla diffusione di questa tecnologia tra gli sviluppatori e all’aumento dei token di Ethereum.

In forte crescita gli investimenti su Ethereum

Un fattore cruciale per il record di Ethereum è stato causato dall’incremento degli investitori istituzionali, con un numero sempre maggiore di operatori che sta puntando forte sulle criptovalute. Ovviamente anche i trader privati stanno investendo molto su questi asset, come dimostra l’ampliamento delle criptovalute da parte di tutti i principali broker di trading online.

Ad esempio, una delle piattaforme più celebri del settore, eToro, permette di acquistare criptovalute direttamente oppure di investire tramite i CFD, una proposta piuttosto apprezzata dai trader retail. Come evidenzia questo approfondimento su etoro demo presente sul portale Investingoal.it, la maggior parte degli investitori usa proprio il conto simulato per fare previsioni e capire come funziona questo asset, per poi passare agli investimenti veri e propri con Ethereum, Bitcoin e molte altre criptovalute sulla cresta dell’onda.

I volumi di scambio confermano il forte apprezzamento di trader e investitori per Ethereum, con movimenti che nelle 24 ore superano i 33 miliardi di dollari, mentre l’asset rappresenta quasi il 17% delle operazioni complessive in criptovalute.

D’altronde, Ethereum vanta la seconda capitalizzazione al mondo nel settore, superiore a 162 miliardi di dollari, con un prezzo di mercato che ha passato i 1.700 dollari, con la previsione dell’esperto di eToro, Simon Peters, che stima un possibile target per il 2021 fino a 2.500 dollari.

Le differenze tra Ethereum e Bitcoin

Per comprendere meglio le potenzialità di questa criptovaluta per il futuro è importante capire le differenze tra Ethereum e Bitcoin, due tecnologie per certi simili ma profondamente diverse in tantissimi aspetti. Entrambe basano il loro funzionamento sulla rete blockchain, un’infrastruttura informatica decentralizzata incentrata sull’utilizzo di evoluti processi crittografici.

Naturalmente Bitcoin è stata la pioniera delle criptovalute, alla quale tutte le altre devono la loro esistenza e in qualche modo si sono ispirate. Senza dubbio i numeri lo testimoniano, con Bitcoin che vanta una capitalizzazione di oltre 585 miliardi di euro e un prezzo di mercato al momento di più di 31 mila euro. I valori di Ethereum sono molto più modesti, tuttavia analizzando le performance nell’ultimo anno la criptovaluta è riuscita a crescere con il tasso più alto di tutto il settore cripto.

Il vantaggio principale di Ethereum sono le prestazioni superiori, infatti le transazioni in Ether (la criptovaluta usata sulla blockchain di Ethereum) richiedono appena pochi secondi, mentre con Bitcoin servono diversi minuti. Inoltre Bitcoin è legata appena alle transazioni finanziarie, mentre la finalità di Ethereum è più ampia, in quanto si basa sulle applicazioni degli sviluppatori e i contratti intelligenti, con una proposta di servizi per le imprese in continuo aumento.

Con Ethereum le aziende possono accedere a una vasta gamma di funzionalità, proprio grazie alle applicazioni integrate e decentralizzate, con le quali è possibile gestire in sicurezza numerose attività diverse, tra cui contratti, documenti e certificati di ogni tipo, usufruendo di un sistema sicuro, economico e veloce. Questa tecnologia potenzialmente ha più possibilità di crescita nel lungo periodo, proprio grazie alla varietà di impieghi, un aspetto che sta portando molti investitori a scommettere su questa criptovaluta.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 70390 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: