Depilazione: tutto quello che c’è da sapere sugli epilatori a luce pulsata

La luce pulsata ad alta intensità ha cominciato a svilupparsi alla fine degli anni ’90. Tale tecnologia è alla base di apparecchi usati in trattamenti di fotodepilazione e anche di fotoringiovanimento. Non si tratta di laser, il tipo di luce è, per esempio, diversa, inoltre la luce pulsata può venire maggiormente controllata e si sente meno dolore.

La luce pulsata: il funzionamento

La luce pulsata è un trattamento non invasivo e non ablativo. Lo spettro di luce arriva allo strato della pelle più profondo senza danni o ferite all’epidermide o allo strato superiore. Le lunghezze d’onda possono venire filtrate e non comporta problemi per le cellule e i tessuti prossimi alla zona sottoposta al trattamento. Non occorre l’anestesia o la sedazione.

Questo è ciò che avviene: la IPL (Intense Pulsed Light), luce policromatica ad alta intensità, colpisce la melanina (il pigmento che determina il colore scuro del pelo) e diventa calore. Si produce un aumento di temperatura che, trasportato al bulbo pilifero, ne avvia la degenerazione. La differenza con il laser è che esso sfrutta lunghezze d’onda monocromatiche e unidirezionali.

Esistono dispositivi a uso domestico?

Possono praticare l’epilazione a luce pulsata i saloni estetici certificati o le cliniche dermatologiche. Inizialmente, infatti, era una tecnologia appannaggio dei professionisti, da cui bisognava recarsi per le sedute. Adesso, è possibile dotarsi di uno di questi strumenti a un prezzo perlopiù accessibile, cogliendo l’opportunità di ottenere risultati professionali a casa risparmiando tempo e denaro. In ogni caso, almeno all’inizio è bene consultare uno specialista.

In commercio si trovano tanti prodotti, anche sul mercato e-commerce. È chiaro che si tratta di uno di quei casi in cui il discorso sulla qualità, importante per qualsiasi acquisto, diventa prioritario. In tal senso, per individuare il modello più adatto alle proprie necessità, è opportuno consultare portali di approfondimento come epilatorilucepulsata.com, che offre indicazioni utili alla scelta e una classifica dei migliori dispositivi in commercio. Prestazioni soddisfacenti e affidabilità da un punto di vista della sicurezza sono caratteristiche di cui bisogna tener conto se si è alla ricerca di questi prodotti. Si controlli che essi siano a norma di legge.

Come usare gli epilatori a luce pulsata

La prima raccomandazione è sempre quella di consultare le istruzioni dell’epilatore che si è acquistato. Ci sono, comunque, delle considerazioni generali che si possono fare e indicazioni di massima da seguire. Innanzitutto, si passerà il rasoio sulla zona che si intende trattare. A quel punto, si passerà invece l’epilatore. Ci sono due modalità, quella a impulso singolo o a impulso continuo, laddove sia prevista. Nel primo caso, si spingerà il pulsante ogni volta che si voglia dare l’impulso. Per quanto riguarda gli intervalli tra un’applicazione e l’altra, si consultino sempre le istruzioni, comunque, diventeranno via via più lunghi.

È importante indossare occhiali protettivi durante il trattamento (talvolta sono in dotazione con l’epilatore). Questo per evitare che impulsi, emessi per sbaglio e non diretti sulla pelle, possano colpire gli occhi. Alcuni modelli prevedono un sensore di contatto con la pelle che previene questi casi o, addirittura, degli apparecchi registrano automaticamente il colore della propria pelle e non si avviano se le impostazioni non sono corrette.

Effetti collaterali e controindicazioni

L’utilizzo della luce pulsata può comportare effetti collaterali transitori. Durante l’applicazione, si può avere la sensazione di scottatura o di pizzicatura. Dopo, si possono riscontrare arrossamento o irritazione della cute, anche per più giorni. Le controindicazioni riguardano le donne in stato gravidanza e chi ha ferite, eczemi, altri problemi o irritazioni della pelle.

Non è indicato l’utilizzo in caso di pelle abbronzata o scura, poiché è minore la differenza di colore con i peli, e in caso di peli grigi, bianchi, rossi o biondi chiari. Si coprano con un cerotto o si schiariscano con una matita bianca da trucco nei e voglie, ma anche tatuaggi. Non si può usare l’epilatore a luce pulsata qualora si assumano determinati farmaci. Se si prendono medicine, anche in modo saltuario, o se si hanno problemi o malattie, si consulti il medico per sapere se è il caso di comprare l’epilatore.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 70280 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: