Aversa. RacConti di cinema… un grande successo formativo al Conti: ospite Marco D’Amore

Si è tenuto stamane, in modalità telematica, l’indirizzo produzioni audiovisive  dell’Isiss “Conti”, guidato dalla dirigente scolastica, professoressa Filomena Di Grazia, che ha partecipato al primo dei cinque appuntamenti con “RacConti di Cinema”, voluto fortemente dall’organizzatore e moderatore dell’evento Prof. Angelo Cretella, allo scopo di tracciare un percorso semplice che garantisse lezioni a distanza e continuasse a mantenere vivi uno spazio di condivisione, confronto e apertura principalmente in questo periodo di pandemia.

Una lezione di orientamento che ha permesso agli studenti di conoscere diversi ruoli: Regista e Sceneggiatore, Operatore di Ripresa e Montaggio, Tecnico del Suono, Trucco e Doppiaggio. Ospite dell’evento Marco D’Amore, attore, regista, sceneggiatore. Un incontro – dibattito tra l’attore casertano e i giovani allievi del Conti, un input per parlare di cinema, teatro, scuola, legalità e territorio.

Nel corso dell’incontro sono stati ripercorsi con il protagonista le tappe del suo straordinario percorso umano e artistico, dalla formazione alla Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi, agli esordi sul palcoscenico, dalle regie teatrali, al cinema, alla televisione, fino al debutto dietro la macchina da presa per dirigere L’Immortale, il film, in cui Marco D’Amore interpreta Ciro Di Marzio, l’iconico personaggio che l’ha fatto conoscere al grande pubblico, uno dei successi cinematografici apprezzato da pubblico e critica.

L’incontro ha regalato ai ragazzi un’occasione per riflettere e capire che non sempre tutto è semplice, conquistabile senza fatica, anzi questo modo di pensare è solo un’illusione. Per concretizzare i traguardi e realizzarsi nella vita è necessario mettersi in gioco, impegnarsi, essere determinati, rafforzare l’autostima e lottare per conseguire gli obiettivi prefissati. Non smettere mai di creare le condizioni affinchè le cose accadano e soprattutto non abdicare le responsabilità e la possibilità di fare al meglio ciò che si vuole conquistare. Non perdersi d’animo se la meta non si riesce a raggiungere, a volte sono più importanti il “viaggio” e le persone che durante il viaggio si incontrano. In sintesi la passione del giovane attore/regista, l’interesse degli studenti, l’importanza dei temi affrontati hanno dimostrato ancora una volta come la scuola oltre ad essere un importante polo multidisciplinare è il mezzo più potente per educare cittadini liberi, responsabili, solidali, maturi, civili.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 70254 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: