Aversa. Sogert, LPCS replica ad Oliva: “Lasciamo ad altri le figuracce sui social”

“Da diciotto mesi tocchiamo con mano il disastro che abbiamo ereditato da chi ha governato la città. Tra i settori maggiormente in affanno la riscossione dei tributi e delle entrate patrimoniali, su cui la nostra amministrazione sta facendo un lavoro straordinario di concerto col nuovo concessionario del servizio, la Sogert SpA. A riprova di ciò, le notifiche delle ingiunzioni di pagamento (cosa differente dalle “cartelle dell’acqua”) effettuate negli ultimi mesi, a cominciare da quelle relative ai canoni  idrici non riscossi. Non ci stupisce dunque che un autorevole esponente dell’opposizione, nonché ex assessore, lanci una campagna di delegittimazione delle azioni messe in campo, ben consapevole del nulla prodotto in precedenza”. Così il gruppo consiliare La Politica che Serve replica alle dichiarazioni social del consigliere comunale di FdI Alfonso Oliva.

“Del resto, della riscossione se ne sono sempre disinteressati, altrimenti l’ente non sarebbe in queste difficili condizioni finanziarie. Ad ogni modo, l’operato della Sogert è assolutamente legittimo in virtù della determina 70 del 30/7/2020 che, richiamando la determina n. 69 di aggiudicazione definitiva del servizio, approva il conseguente verbale di consegna. Il verbale di consegna, ricordiamo all’ex assessore, è l’istituto giuridico attraverso il quale il concessionario, nelle more della sottoscrizione del contratto, può operare nella piena legittimità. Il silenzio avrebbe reso maggiormente onore. Noi continuiamo a combattere senza quartiere chi ha evaso fino ad oggi lasciando ad altri le figuracce sui social. Non vi resta altro, d’altronde, che la diffusione di fake news”.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 70280 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: