Scuole, Sindaci Agro Aversano prorogano chiusura

I sindaci dell’Agro Aversano, in attesa di nuove ordinanze da parte del governatore De Luca, si sono anticipati ed hanno emesso ordinanze per prorogare la chiusura delle scuole.

A Teverola, il sindaco Tommaso Barbato ha emesso l’ordinanza di chiusura degli istituti scolastici fino al 29 novembre. “È pensiero comune che la scuola sia fondamentale, ma in questo periodo storico è fondamentale anche la salute, soprattutto la salute. “Scuola” è condivisione, socializzazione. “Scuola” non è solo studiare. “Scuola” è lezione, innanzitutto, di vita – fa sapere l’assessore all’istruzione Mariarosaria Colella – . È necessario ritornare tra i banchi, ma bisogna poterci stare con tranquillità. La mia speranza è che tutto questo, molto presto, accada. Per il momento, questa, ahimè, sembra essere la scelta più giusta per tutti. Le attività didattiche in presenza delle scuole statali, private e paritarie, di ogni ordine e grado, saranno sospese, per il momento, fino al 29 Novembre 2020. Sono consentite, invece, le attività in presenza per gli alunni con bisogni educativi speciali e/o con disabilità. Tenete duro ancora per un po’ e ritornerete più sorridenti e spensierati del solito”.

Il Sindaco, Vincenzo Santagata, ha appena sottoscritto un’ordinanza per la sospensione dell’attività didattica nelle scuole di ogni ordine e grado a partire da domani e fino a venerdì 27 novembre. L’emergenza sanitaria e il numero elevato dei contagi non consente, in coscienza, di far riprendere le attività didattiche in presenza.

Anche a Parete, il sindaco Pellegrino ha appena firmato l’ordinanza per la sospensione delle attività educative in presenza fino al 03-12-2020.

Il sindaco di Lusciano, Nicola Esposito, ha firmato ordinanza proroga chisuura scuole.

Carinaro. Emergenza Covid-19: Ordinanza contingibile ed urgente per la sospensione di tutte le attività didattiche in presenza della Scuola dell’Infanzia, Scuola Primaria e Scuola Secondaria di I Grado dell’Istituto Comprensivo di Carinaro nonché delle Scuole Paritarie e Private insistenti sul territorio comunale dal giorno 24 Novembre 2020 a tutto il 3 Dicembre 2020 –

IL SINDACO AFFINITO ORDINA

La sospensione di tutte le attività didattiche in presenza della Scuola dell’Infanzia e Scuola Primaria di I Grado dell’Istituto Comprensivo Statale di Carinaro, dal 24 Novembre 2020 a tutto il 3 Dicembre 2020, fatta eccezione per lo svolgimento delle attività destinate agli alunni affetti da disturbi dello spettro autistico e/o diversamente abili, il cui svolgimento in presenza è consentito previa valutazione, da parte dell’Istituto scolastico, delle specifiche condizioni di contesto, e in ogni caso garantendo il collegamento on-line con gli alunni della classe che sono in didattica a distanza, ai fini della tutela della salute pubblica e del contenimento del contagio da Covid-19.

Sant’Arpino dice no alla didattica in presenza, infatti il primo cittadino Giuseppe Dell’Aversana “ha firmato un’ordinanza sindacale con la quale si dispone la sospensione di tutte le attività didattiche in presenza della scuola dell’infanzia (materna) scuola primaria (elementari) e secondaria di primo grado (medie) dal 24 novembre fino al 3 dicembre. È fatta eccezione per lo svolgimento delle attività destinate agli alunni affetti da disturbi dello spettro autistico e/o diversamente abili, il cui svolgimento in presenza è consentito previa valutazione, da parte dell’Istituto scolastico, delle specifiche condizioni di contesto, e in ogni caso garantendo il collegamento on-line con gli alunni della classe che sono in didattica a distanza, ai fini della tutela della salute pubblica e del contenimento del contagio da Covid-19. L’ordinanza ha valenza anche per le scuole paritarie e private. Si è reso necessario questo provvedimento alla luce dei dati trasmessi dall’ASL sul numero dei contagiati e vista la situazione epidemiologica presente sul territorio comunale a tutela della salute pubblica. Considerato anche la richiesta di moltissimi genitori che hanno espresso la volontà di continuare la Didattica a distanza appare necessario quindi per ora procedere alla sospensione delle attività didattiche in presenza per la Scuola dell’Infanzia, della Scuola Primaria, scuola secondaria di primo grado, dal 24 Novembre 2020 a tutto il 3 Dicembre 2020”.

Il sindaco di Succivo Gianni Colella “ha disposto la sospensione di tutte le attività didattiche in presenza della Scuola dell’Infanzia, Scuola Primaria e Scuola Secondaria di I Grado dell’Istituto Comprensivo Statale di Succivo, dal 24 Novembre 2020 a tutto il 3 Dicembre 2020, fatta eccezione per lo svolgimento delle attività destinate agli alunni affetti da disturbi dello spettro autistico e/o diversamente abili, il cui svolgimento in presenza è consentito previa valutazione, da parte dell’Istituto scolastico, delle specifiche condizioni di contesto, e in ogni caso garantendo il collegamento on-line con gli alunni della classe che sono in didattica a distanza, ai fini della tutela della salute pubblica e del contenimento del contagio da Covid-19”.

Cesa. “Le scuole a Cesa, così come in tutto l’Agro Aversano, continueranno ad essere chiuse e a svolgere la didattica a distanza. Domani mattina firmerò l’ordinanza con cui sarà attuata questa decisione così il sindaco Enzo Guida -. Ciò in quanto, da pochi minuti, l’Unità di Crisi COVID-19 ha diffuso una anticipazione di quella che sarà l’ordinanza della Regione Campania. In base a tale provvedimento è stato deciso che, a partire da mercoledì 25 novembre 2020, è consentito il ritorno a scuola in presenza per i servizi educativi e la scuola dell’infanzia, nonché per la prima classe della scuola primaria, fatta salva l’adozione di misure restrittive da parte dei Comuni in relazione all’andamento epidemiologico nel singolo contesto territoriale. Atteso che la situazione locale presenta numeri molto alti in materia di contagi, si continuerà con la didattica a distanza”.

Villa di Briano. “Come avrete appreso dai notiziari, da mercoledì 25, in Campania, ritorneranno a scuola tutti gli alunni iscritti a servizi educativi, scuola dell’infanzia e prima classe della primaria. Come vi avevo preannunciato alcuni giorni orsono, noi sindaci dell’Agro aversano, vista la particolare gravità del fenomeno epidemiologico nella nostra area, abbiamo deciso di proseguire con la chiusura totale – così il sindaco Della Corte – . Non ce la siamo francamente sentita di rimandare gli alunni in aula. Ce ne assumiamo tutta la responsabilità. Ho emanato oggi ordinanza di sospensione di tutte le attività didattiche, in presenza, di tutte le scuole presenti sul nostro territorio, dal 24 novembre al 3 dicembre, fatta eccezione per i casi indicati nel documento che allego alla presente”.

Anche i sindaci di Casaluce, Casal di Principe e Trentola Ducenta hanno optato per la chiusura sino al 3 dicembre; il commissario prefettizio a Frignano ha disposto chiusura scuole sino al 29 novembre.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 69111 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: