Aversa. Nel complesso San Francesco la premiazione del concorso ‘A. Rosmini’

Nel complesso monumentale di San Francesco si è tenuta la cerimonia di premiazione della II Edizione del Concorso “Antonio Rosmini”. Nella mattinata di sabato 10 Ottobre CONPASUNI e l’associazione “Amici di San Francesco” hanno ricevuto i concorrenti al Premio Artistico-Letterario nell’antico salone del refettorio.

Ad aprire i lavori è stato il Coordinatore del Premio, Mattia Massa, che nel salutare i partecipanti ha ricordato l’importanza per gli Organizzatori del Concorso di mantenere la parola data: portare a termine una manifestazione culturale (anche se rinviata di qualche mese a causa del covid) per rispetto verso tutti coloro che hanno inviato i propri elaborati ed anche per lanciare un segnale forte di incoraggiamento alla ripresa che potrà esserci anche grazie alla responsabilità di tutti nella vita quotidiana. Gli Organizzatori sono infatti stati molto scrupolosi in termini di prescrizioni per il contenimento dell’epidemia (rilevazione della temperatura, obbligo di mascherina, distanziamento etc.). Dopo l’intervento di Massa, che ha con l’occasione ringraziato la Giuria del Premio per il lavoro: Nino Di Nardo, Roberta Becchimanzi, Achille Aurisicchio, Anna Graziano e Pasquale Fedele, è poi intervenuto il presidente della Giuria, Mons. Pasquale De Cristofaro, che ha tenuto una prolusione sul tema scelto per la II Edizione del Premio Rosmini: L’età della tecnologia e il nuovo umanesimo.

Nell’ordine hanno ricevuto il Premio Rosmini: per la poesia Armando Pirolli con “Nella mia anima”, Aldo Forchia con “Puoi dire ti amo”, Carla Caputo con “Nona dimensione”; per le opere illustrate Giovanni Merenda, Giuseppe Sparaco, Michele Dovere; per il racconto breve Maurizio Russo con “Tre settimane a Natale”, Daniela Simeoli con “Attraverso me”, Antonella Coviello con “Qual è il tuo primo ricordo”. Inoltre la Giuria ha segnalato meritevoli della “Medaglia San Francesco”: per la sezione poesia Maria Grazia D’Auria, per la sezione opere illustrate Mario Russo, per la sezione racconto breve Anna Mele. Al termine della premiazione il direttore di Osservatorio Cittadino, Vincenzo Sagliocco, sempre su proposta della Giuria, ha assegnato i premi della critica: a Carlo De Felice Vespasiano per il componimento poetico “Pensaci” ed a Federica Rinaldo per il racconto breve “L’ascensore”.

Soddisfatti quindi gli organizzatori – CONPASUNI e Amici di San Francesco – per la buona riuscita dalla manifestazione e per la gestione della cerimonia di premiazione. Complice del successo, a detta di tutti i partecipanti, anche il lavoro fatto in questi mesi dall’Associazione “Amici di San Francesco” che si è impegnata nel recuperare la sala del refettorio delle monache e nel restaurare un antico portale ligneo del XVIII sec.

Il Concorso Artistico-Letterario “Antonio Rosmini” si avvia così a diventare una realtà culturale per il territorio dell’Agro aversano ed intende impegnarsi, a partire dall’imminente III Edizione, ad affacciarsi anche sullo scenario regionale e nazionale. Come sempre CONPASUNI approfitta dell’occasione per ringraziare della sincera amicizia Mons. Pasqualino De Cristofaro che ha ospitato la manifestazione ed i lavori degli universitari; con l’occasione ringrazia padre Umberto Muratore I.C., direttore del Centro Internazionale di Studi Rosminiani di Stresa (che ormai dal 2018 patrocina il Concorso Artistico-Letterario “Antonio Rosmini” di Aversa) che complimentandosi con gli universitari è stato felice di annunciare già il patrocinio per la prossima edizione del Premio.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 65633 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: