Il mercato dei sex toys: il boom del lockdown e le prospettive per il futuro

Il periodo di lockdown dovuto all’emergenza Covid-19 ha costretto le persone a modificare la maggior parte delle abitudini quotidiane e a rivedere i ritmi di vita. Stop agli assembramenti, al lavoro di gruppo, agli acquisti nei negozi e nei centri commerciali, al contatto sociale. Una situazione indubbiamente difficile ma che si è rivelata un’opportunità incredibile per i vari e-commerce presenti in rete. E tra questi hanno vissuto un vero e proprio boom i rivenditori e i produttori di sex-toys.

Una recente analisi di MySecretCase, la prima startup italiana ad avere portato online il mercato degli oggetti di piacere dedicati alle donne, conferma come nei giorni immediatamente successivi all’inizio del lockdown sono aumentati del 50% gli acquisti di sex toys da parte di coppie e single.

Un trend confermato anche dalla ricerca sex toys e protezione mercato online di Idealo.it, portale internazionale di comparazione prezzi, che ha seguito il trend delle ricerche, l’andamento dei costi e l’interesse degli italiani online per i prodotti delle categorie “Sex toys e Protezione” con particolare attenzione al periodo di quarantena e alle fasi immediatamente successive.

Ebbene da questo interessante studio è emerso che nell’ultimo anno le ricerche online di sex toys sono aumentate in media del 110% rispetto al 2019. Una percentuale incredibile che è cresciuta fino a un +161,6% per la categoria vibratori durante il periodo di isolamento sociale forzato. Ma i vibratori non sono stati l’unica categoria ad aver vissuto questo incremento nelle intenzioni d’acquisto. La ricerca degli oggetti di piacere maschili ha visto un incremento del 136,6%, seguita a ruota da articoli per la pianificazione familiare (+115%), dai dildo (+71,5%), dai preservativi (+45,2%) e dai lubrificanti intimi (+43,8%).

Un vero e proprio boom che ha spinto gli stessi produttori e rivenditori ad alzare l’asticella della qualità e a immettere sul mercato toys sempre più realistici, curati e con un occhio al design.

Un esempio su tutti quello delle moderne e realistiche bambole gonfiabili.

L’eCommerce di riferimento in Italia RealSexDoll.it per la vendita di sex doll e bambola sessuale reale ha registrato un incremento di ordinativi del 30% rispetto ai mesi precedenti il confinamento.

Bambole “gonfiabili” in silicone e TPE, materiali completamente anallergici utilizzati anche in campo medico, queste bambole gonfiabili del sesso di ultima generazione sono in grado di riprodurre nel minimo dettaglio l’anatomia umana, pelle compresa, e garantiscono prestazioni sessuali che si avvicinano moltissimo a quelle dei rapporti tra persone in carne e ossa.

Il +30% della vendita di bambola gonfiabile realistica è un incremento molto importante se si considera la spesa può arrivare anche a qualche migliaio di euro.

Budget giustificato se pensiamo al design realistico, a quanta tecnologia e quanta attenzione al dettaglio sta dietro alla realizzazione delle bambole gonfiabili realistiche in silicone.

Nuovi prodotti sempre più curati, quindi, che sono destinati a restare sul mercato anche nei prossimi mesi.

Nonostante la ricerca di Idealo sottolinei un leggero calo di interesse nel periodo immediatamente successivo alla riapertura per i dispositivi di piacere individuale, e un contemporaneo aumento di ricerche nella categoria preservativi (+22,8% a giugno, il primo mese di “riapertura”), l’emergenza coronavirus non è ancora scongiurata. Per questo motivo la comunità scientifica e la stessa Sic, la società italiana contraccezione, continuano a invitare alla cautela e hanno redatto vademecum e protocolli per vivere il sesso in sicurezza anche in questo periodo che possiamo definire di transizione.

Protocolli che sconsigliano il sesso con partner occasionali, che invitano alla cura e all’igiene personale e che sottolineano l’assoluta sicurezza dell’autoerotismo e della masturbazione, magari da vivere non più come mero gesto meccanico ma come pratica sana per riscoprire sé stessi e per rimettersi in comunicazione con la propria intimità.

L’autunno appena iniziato e il prossimo inverno saranno ancora all’insegna della cautela e in questo senso il mercato dei sex toys continua a mostrare un grande dinamismo, con i maggiori operatori già a lavoro per aumentare gli stock di prodotti in vista di un probabile secondo boom di richieste e con i designer impegnati a realizzare prodotti sempre più realistici e performanti.

Basti pensare che le ultime stime della società di analisi Technavio parlano di un mercato che potrebbe superare i 29 miliardi di euro a livello globale alla fine del 2021.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 65776 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: