Sinistra, Civati: “Colorare di verde centrosinistra italiano, serve impostazione ambientalista”

“Con le Regionali siamo tornati al bipolarismo. La grande responsabilità non è quella di avere una forza verde, di cui conosciamo la storia e i limiti della politica italiana. Serve un centrosinistra verde nel suo complesso. Il punto è come far diventare verde tutta quell’area. La mia aspettativa è quella di un centrosinistra di impostazione ambientalista. Vorrei tutto verde, non solo un pezzo verde, perché poi diventa una rendita politica. Sarebbe necessaria una trasformazione culturale nel Paese e ci si rendesse conto che il clima è la sfida e serve una forza politica diffusa che la affronti. Non è una nicchia, una minoranza verde che cambia le cose. Ci vuole una maggioranza verde”. Lo afferma Giuseppe Civati, fondatore di Possibile, in un’intervista al magazine online di sviluppo sostenibile Impakter Italia.

“In ogni provvedimento – aggiunge Civati sull’azione di governo – ci deve essere il clima. Diamo di tempo un’ultima finestra, quella dei prossimi mesi. Si è parlato di tante cose in questi mesi, abbiamo assistito al rischio di crisi di governo, prima dell’epidemia, abbiamo atteso l’esito delle Regionali come fosse un oracolo, abbiamo visto il Referendum con un dibattito a posteriori, quando forse bisognava pensarci prima. Il tempo è scivolato via. E sul clima siamo sempre là”.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 65765 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: