5 consigli per liberarsi della sinusite

Una sinusite spesso può migliorare e guarire da sola, ma in alcuni casi è bene correre ai ripari e accelerare il processo di guarigione. Vediamo 5 consigli per liberarsi in maniera naturale della sinusite

Le cause che portano alla comparsa della sinusite sono molte. Tra le più comuni ci sono dei virus o una irritazione trasmessa per via aerea (come quella che può causare il fumo passivo). Per chi vuole accelerare il processo di recupero da questo problema e alleviare la sinusite e i suoi sintomi, ci sono alcuni consigli che si possono seguire, ma prima è bene comprendere che cosa è la sinusite.

Che cosa è una sinusite?

Le cavità nasali di ogni persona sono delle cavità cave che si trovano nelle ossa intorno agli occhi e al naso. Quando si ha un’infezione dei seni nasali, il sottile tessuto che li riveste, si infiamma. Questa infiammazione porta ad un accumulo di muco, che contribuisce a provare una sensazione di naso otturato e mette sotto pressione le aree circostanti. Questo porta a dare vita al caratteristico mal di testa che colpisce la parte della testa nelle vicinanze del naso.

La sinusite può essere acuta, subacuta o cronica. Le situazioni più comuni sono le infezioni acute, che normalmente si curano in circa 4 settimane. Una situazione che si protrae oltre le 12 settimane viene definita sinusite cronica. Tutto quello che si trova nel mezzo è tipicamente chiamata infezione subacuta.

Circa l’1 o il 2% delle infezioni delle cavità cave sono dovute a infezioni batteriche. Circa l’80% di queste si risolvono entro le due settimane, mentre le restanti è necessario trattarle con antibiotici più o meno forti a seconda del giudizio del proprio medico.

Rimedi per liberarsi dalla sinusite

Prima di seguire questi consigli per la sinusite, è sempre bene chiedere un consulto al proprio medico di famiglia. La sua esperienza e le proprie condizioni fisiche gli permetteranno di eseguire una diagnosi e confermare o meno se i consigli presenti in questa guida sono corretti per la propria situazione.

Improvvisarsi medico non è sicuramente un’azione corretta per il proprio benessere.

1) Bere molta acqua

Per aiutare l’organismo a eliminare il virus è bene che sia idratato nel migliore dei modi. Nel corso del giorno, è opportuno bere almeno 1,5 litri di acqua. Se si eseguono delle attività fisiche, la quantità dovrebbe essere incrementata.

2) Mangiare cibi con proprietà antibatteriche

Per aiutare il corpo a combattere i virus presenti nel suo sistema, può essere una buona idea inserire nei propri pasti degli alimenti antibatterici come l’aglio, lo zenzero e le cipolle.

Le tisane allo zenzero o gli infusi purificanti sono delle ottime alternative al caffè durante la prima colazione.

Per avere una spinta maggiore, si può aggiungervi del miele. Il miele è ricco di antiossidanti e ha proprietà antibatteriche e antimicotiche.

3) Migliorare l’umidificazione del setto nasale

Mantenere umido il setto nasale può aiutare a ridurre la pressione e quindi alleviare il fastidio che questa provoca. Ecco alcuni consigli per mantenere il setto nasale umido:

– durante le ore di sonno, è bene avere nella camera dove si dorme un umidificatore. La sua funzione, è quella di alleviare i blocchi nasali notturni;
– prima di coricarsi è bene utilizzare degli spray nasali ai Sali marini naturali. È bene evitare gli spray che contengono ossitamentazolina, poiché con il passare del tempo si può diventare dipendente a questo elemento;
– eseguire dei bagni di vapore. Per incrementare l’umidificazione del naso si può ricorrere a dei bagni di vapore casalinghi. Si possono eseguire con una bacinella colma di acqua bollente e un asciugamano sulla testa. Rimanete sotto l’asciugamano con la testa per circa 10 minuti.

4) Liberate i seni paranasali con degli oli

L’olio di eucalipto può essere di aiuto nell’aprire i seni paranasali e a liberarli dal muco. Può essere anche di aiuto nell’alleviare le infezioni al seno nasale o delle vie respiratorie superiori.

È bene assicurarsi di utilizzare solo oli essenziali per uso alimentare.

5) Utilizzare un irrigatore nasale

L’irrigazione nasale è un processo che è utilizzato in molte occasioni per alleviare i sintomi della sinusite. L’utilizzo di un irrigatore nasale e di una soluzione saline può ridurre alcuni dei sintomi della sinusite cronica.

Dopo l’utilizzo di un irrigatore, è bene disinfettare il recipiente del liquido a ogni utilizzo mediante acqua distillata. L’acqua che si ottiene dal lavandino, può contenere al suo interno dei batteri che potrebbero peggiorare le proprie condizioni.

Come è stato detto in precedenza, la sinusite è molto comune. È bene ricordare che se trattata nel modo corretto, una sinusite può guarire in circa 10/15 giorni. La scelta dei corretti farmaci da banco e dei rimedi naturali più idonei al proprio caso possono alleviare i sintomi della sinusite.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 65633 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: