Sauna da casa: ecco come orientarsi al meglio nella scelta

Esattamente come avviene per tanti altri prodotti, anche per quanto riguarda la sauna non c’è una soluzione che possa soddisfare tutte le esigenze. Quindi, la soluzione da sfruttare è quella di valutare con grande cura diversi criteri che possono tornare decisamente utili in fase di acquisto.

Tra l’altro, c’è la possibilità anche di sfruttare il web, dato che ci sono numerose piattaforme che si occupano della vendita di saune per la casa. Su bagnoitalia.it, ad esempio, c’è la possibilità di trovare un gran numero di modelli differenti di sauna, che sono in grado di adeguarsi davvero ad ogni tipo di esigenza. Inoltre, spesso e volentieri il rapporto tra qualità e prezzo è veramente interessante e si possono fare degli ottimi affari.

Le differenze tra la sauna finlandese e quella a infrarossi

Si tratta dei due modelli più apprezzati sul mercato per installare una sauna da casa. Non è facile, però, capire come orientarsi efficacemente nella scelta. La sauna finlandese, ad esempio, offre la possibilità di raggiungere delle temperature particolarmente elevate, che vanno dai 40 fino ai 110 gradi centigradi.

Discorso completamente differente per la sauna a infrarossi, che invece ha un range di temperatura molto più limitato, compreso tra 30 e 50 gradi centigradi. D’altro canto, però, la sauna a infrarossi è in grado di scaldarsi in meno di un quarto d’ora, offrendo la possibilità di fare un vero e proprio bagno di calore che supera i 40 gradi centigradi.

La sauna finlandese si caratterizza, al contrario, per scaldarsi in maniera progressiva e, di conseguenza, servono vari cicli di permanenza, inframezzati da pause intermedie. Queste ultime non possono essere più di tre, con delle soste comprese tra 8 e 20 minuti al massimo.

Questi due tipi di sauna da casa garantiscono un riscaldamento diverso sia dell’aria che del corpo. Infatti, la sauna a infrarossi fa arrivare al corpo circa l’80% dell’energia, mentre la restante percentuale va a riscaldare l’aria. Invece, la sauna finlandese riesce riscaldare direttamente al 100% l’aria, che poi di conseguenza andrà a irradiarsi sul corpo.

I criteri da seguire in fase di scelta

Uno degli aspetti che fanno la differenza in fase di scelta è sicuramente la struttura. Certo, c’è bisogno di capire lo spazio che si ha a disposizione, oltre al fatto di installare la sauna all’interno oppure all’esterno della propria abitazione. Ci sono diversi modelli di sauna da appartamento, ma anche da giardino, in cui gli interni sono, in fin dei conti, praticamente uguali per quanto riguarda la struttura.

Tra gli altri elementi da valutare prima di comprare una sauna per la casa c’è da considerare il materiale con cui è stata realizzata la cabina. Nella maggior parte dei casi, viene impiegato il legno, sia per dare continuità alla tradizione, ma anche e soprattutto per il fatto che si tratta di un materiale naturale. Tra i principali vantaggi garantiti dal legno troviamo il fatto di assorbire senza alcun problema il vapore acqueo, così come il calore, che viene trattenuto molto bene.

Per poter disporre di una cabina di qualità, è fondamentale puntare sempre su dell’ottimo legno. Infatti, quando il legno è di elevata qualità, ecco che sarà in grado di garantire adeguata resistenza rispetto agli sbalzi termici. Giusto per fare un esempio, nei Paesi scandinavi, di solito vengono impiegati l’abete rosso, la betulla, oppure il tremulo.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 64771 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: