Teverola. Covid-19, ‘Addensamenti a ridosso di bar e punti scommesse’: sindaco Barbato emana ordinanza

“Ho disposto misure restrittive, anche in luoghi aperti, specie per gli addensamenti che, non di rado, si creano a ridosso di bar e punti scommesse, per il contenimento contagio. Capisco la voglia d’Estate, ma dobbiamo necessariamente adottare tutte le misure necessarie per evitare che la pandemia batti ancor di più ed insidiosamente nella nostra città: per questo, in serata, ho firmato l’ordinanza n. 29 (leggi qui)”. Così il sindaco Tommaso Barbato.

“I casi sono in aumento, vi aggiornerò. Intanto, breve riepilogo. Con l’ordinanza di cui sopra, è obbligatorio indossare la mascherina nelle seguenti situazioni: Luoghi pubblici e/o aperti al pubblico (aree giochi, piazzette, villetta comunale); all’interno degli uffici pubblici, dei pubblici esercizi e delle altre attività commerciali ed artigianali in genere; all’interno delle aree mercatali; È comunque obbligatorio avere al seguito la mascherina od altri dispositivi di protezione individuale, ed indossarla in tutte le situazioni in cui non sia possibile mantenere un distanziamento tra le persone non conviventi di almeno mt.1.00”.

“Per le attività commerciali, in particolare punti di scommesse, bar, pizzerie, pub restano in vigore le seguenti prescrizioni: mantenimento della distanza interpersonale di almeno mt. 1.00; obbligo di mascherine in tutte le occasioni di contatto tra estranei (coda per l’accesso, accesso a bar e servizi ecc.) ed in tutti i casi in cui non si può rispettare la distanza interpersonale di almeno mt. 1.00; divieto di assembramenti in luoghi aperti e/o chiusi, come punti di scommesse, bar, pizzerie, pub e simili”.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 64846 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: