Comunali Trentola Ducenta. L’avv. De Marco con Apicella sindaco

“L’avv. Pasquale Davide De Marco è ben lieto di proseguire nella sua volontà di candidarsi, appoggiando la mia candidatura a Primo Cittadino del Comune di Trentola Ducenta”. Così Michele Apicella, candidato fascia tricolore, nell’annunciare l’appoggio e di conseguenza la candidatura a consigliere comunale dell’Avv. De Marco.

“Ponendo la mia attenzione sulle vicende politiche che, ormai da più di un mese, fanno da scenario al paese di Trentola Ducenta, non ho potuto fare a meno di notare che il nome dell’avvocato Pasquale Davide De Marco fosse stato indicato sia come presunto candidato a Sindaco, sia, in subordine, di eventuale sostenitore di uno degli altri aspiranti per la medesima carica. Siccome il nome in questione fa riferimento alla mia persona, ho avvertito il dovere di fare chiarezza su queste notizie che in parte riconosco, in parte no. Per spiegarmi ho la necessità di palesare le ragioni, da me nutrite, per le quali avevo in proposito di avanzare una mia candidatura a Sindaco del comune di Trentola Ducenta. Nei miei tanti anni di esperienza come avvocato penalista, la cosa più importante che ho imparato è che, in quello che si fa, non si smette mai di imparare ed uno dei modi migliore per imparare è quello di restare sempre aggiornati, con prontezza e dinamismo, ponendosi un obiettivo ben preciso: il miglioramento. D’altronde, il segreto per il successo sta proprio nell’offrire il meglio e ciò lo si può fare soltanto migliorando in continuazione se stessi. Non ho mai avuto la presunzione di credere di poter essere l’uomo giusto per questo paese ma ero certo di una cosa: c’era bisogno di un cambiamento radicale. Cambiamento che io avrei voluto concretizzare! La comunità di Trentola Ducenta, mi dicevo, aveva il diritto di avere una figura esponenziale che puntasse su due fulcri: 1) la qualità del proprio operato, potendo vantare una giunta comunale composta da personaggi esperti (o quantomeno competenti) nei settori di loro facoltà e 2) l’inclusione giovanile. A tal proposito, era in mio programma quello di occuparmi del riordino della struttura dell’ex Pretura per poterla reindirizzare ad una qualche attività ricreativa, con un cinema, un teatro od una palestra comunale. Questo intento avrei voluto attuarlo anche con i beni confiscati alla camorra, proprio per destinarli ad un uso utile e comune. Può sembrare, si badi bene, che queste mie parole siano frasi fatte e compositrici di un monologo da bravo oratore, in realtà, la mia volontà di “includere i giovani” si è spinta ben oltre la semplice ideazione. Infatti, ho avuto modo di conoscere una giovane e lungimirante imprenditrice del luogo, ovvero Antonia Di Caprio con la quale (essendo lei a conoscenza dei miei programmi ed in qualità di direttrice della scuola paritaria per l’infanzia Baby’s Club) abbiamo discusso in relazione a dei possibili interventi e collaborazioni che il Comune poteva compiere per i propri “piccoli cittadini”. Ancora, avrei voluto occuparmi delle tante piazzette che si trovano sul territorio, offrendo una possibilità di lavoro per coloro i quali risultano essere percettori di reddito di cittadinanza; così come avrei voluto che i tanti ragazzi si sentissero considerati ed introdotti in molte iniziative, magari anche da loro avanzate. In principio, il mio impeto era quello di ricercare personaggi che, come me, volessero sentirsi parte di una squadra che non temesse il cambiamento, che sentissero bruciarsi dentro uno “spirito rivoluzionario”, mossi da ingegno, attitudine critica e da idee ”fresche e pulite”. In altre parole, volevo con me persone che dimostrassero di voler fare quel lavoro per dei valori, per una morale, per un senso di comunità e non per l’interesse individuale della poltrona. Ciò posto, sono giunto con fermezza al punto in cui poter chiarire la mia posizione in merito, affermando che: sussistendo le condizioni poc’anzi citate – ossia quelle di poter cooperare con un’aggregazione fatta di valori, efficienza e serietà – l’avv. Pasquale Davide De Marco è ben lieto di proseguire nella sua volontà di candidarsi, appoggiandomi nella mia avventura il quale sposa in toto lo spirito, i progetti e i principi”..

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 64846 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: