Regionali Campania, Caldoro: “La fotografia di De Luca: il potere, il palazzo, il padrino”

“L’amministrazione regionale in questi anni ha pensato al voto di scambio, agli appalti, a decidere le ditte, insomma opere pubbliche non realizzate. Come nel caso dei centri Covid a Caserta e Salerno, la cui ditta era al lavoro ancora prima ancora della gara”. Così Stefano Caldoro, candidato presidente del centrodestra per la Regione Campania che ha partecipato ad una iniziativa promossa da Fratelli d’Italia promossa a Pontecagano.

“De Luca – ricorso Caldoro – ha generato paura per recuperare consensi, i cittadini hanno visto lo sceriffo che li poteva salvare da un pericolo che non c’era a questi livelli, come ha confermato il comitato scientifico. Abbiamo visto De Luca, al sicuro nel suo bunker, con tante mascherine al suo fianco. Mascherine che non aveva nessuno, non le avevano neanche i medici ed i sanitari, i veri eroi, non le avevano neanche i cittadini. Questa è la fotografia di De Luca: il potere, il palazzo, il padrino”.

Caldoro, sempre all’iniziativa di  Fratelli d’Italia sulle tematiche ambientali ha sottolineato come “proprio con Edmondo Cirielli ed Antonio Iannone, durante la mia amministrazione, avevamo previsto un grande investimento per la protezione della costa dall’erosione del mare. L’investimento era pronto ma con la gestione di De Luca è rimasto tutto fermo”.

“La nostra amministrazione – dice – è stata quella che ha investito di più per l’ambiente, con la pulizia delle acque e dei litorali. Con De Luca invece il nulla, hanno pensato solo ad affari e appalti ed a cambiare le commissioni di gara per controllare. De Luca intanto continua a promettere, promesse da realizzare nei prossimi venti anni. Un truffatore politico”.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 64846 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: