Napoli. Lavoratori del San Carlo: semaforo verde per la stabilizzazione

Oggi la Uilcom Campania, dopo aver  sollecitato l’incontro, ha incontrato il rappresentante della Città Metropolitana che ha illustrato i termini del contributo straordinario di tre milioni di euro che l’ente territoriale ha messo a disposizione del Teatro di San Carlo.

“Con questa disponibilità sarà possibile stabilizzare  i tanti precari storici sia del settore ballo che del settore coro -. E’ quanto annuncia il segretario della UilCom Campania Massimo Taglialatela -. È una notizia di particolare significato per gli artisti  precari del Teatro di San Carlo, speriamo che la dirigenza del teatro non faccia come nel recente passato quando le risorse della Città Metropolitana furono utilizzate per operazioni di compensazione in sede di bilancio, e saremo molto attenti per scongiurare lo stigmatizzabile comportamento”.

“È stato importante e di grande aiuto per aiutare a guardare con maggior fiducia il futuro per i tanti lavoratori dello spettacolo che attraversano un periodo particolarmente difficile con il protrarsi della la loro lunga condizione di precariato. L’incontro di oggi è servito a fare chiarezza visto che nelle ultime settimane nessun segnale era giunto dalla direzione del Teatro di San Carlo, con l’assunzione di un comportamento  davvero sconcertante. Di questi tempi un investimento di questa portata avrebbe meritato maggiore evidenza e condivisione con le parti sociali.  Noi parliamo di occupazione mentre altri avevano qualche idea diversa sull’utilizzo delle risorse” conclude il segretario della UilCom Campania.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 64927 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: