Distretti Turistici Campania, presentato Comitato Tecnico Scientifico. Ciaramella: “Possibile riqualificare territorio e offerta turistica”

«Oggi abbiamo fatto il punto su una grande avventura cominciata tre anni fa e portata avanti con continuità per poter dare sostanza ad un’ottima legge sul settore turistico, che però rischiava di restare sulla carta. Questo attraverso il riconoscimento dei Distretti Turistici nel loro rapporto con la Regione, all’istituzione di burocrazia zero, e soprattutto alle possibilità che si aprono con il nuovo regolamento del Fondo di Coesione (Fesr) 2021-2027 grazie al quale anche i Distretti e i piccoli Comuni avranno una propria titolarità e potranno presentare progetti per la valorizzazione culturale e turistica del territorio, con particolare riguardo al turismo sostenibile. Un provvedimento importante che è frutto del lavoro fatto con l’eurodeputato Andrea Cozzolino che ci ha dato una grossa mano affinché i Distretti fossero riconosciuti come organismo intermedio, ovvero come un soggetto destinatario di finanziamenti diretti da parte di fondi europei». Ad affermarlo la consigliera regionale del Pd Antonella Ciaramella, nel corso della presentazione del Comitato Tecnico Scientifico che dovrà supportare i 24 Distretti Turistici della Campania, che si è tenuta oggi nell’Aula “Giancarlo Siani” del Consiglio regionale della Campania.

La consigliera regionale, promotrice di alcuni interventi normativi che hanno rafforzato il sistema dei Distretti, ha sottolineato «l’importanza per i Distretti Turistici di dotarsi di una propria struttura, a cominciare proprio dal Comitato Tecnico Scientifico, che è già di alto valore e che sarà successivamente integrato con l’ingresso di esperti in materia di Industria Turistica. Un organismo strategico, che supporterà i Distretti nella pianificazione di rilancio del turismo territoriale, quindi non solo nella promozione del territorio in senso pubblicitario, ma anche e soprattutto nel mettere in campo progetti per adeguare il territorio ad una nuova domanda turistica. Un obiettivo – ha spiegato – che può essere realizzato aggiornando un’offerta turistica che purtroppo è sempre potenziale perché in Campania siamo in una cornice bellissima ma spesso sconquassata, disorganizzata e poco professionalizzata».

«Dobbiamo recuperare territorio dal punto di vista dell’accoglienza, del decoro, dell’organizzazione delle infrastrutture, dei servizi. Ecco – ha concluso Ciaramella – i Distretti Turistici consentono di organizzare il territorio sia in senso materiale, quindi recuperando spazi, decoro, bellezza, che in senso immateriale, recuperando professionalità, programmazione e pianificazione».

I componenti del Comitato Tecnico Scientifico

Il Comitato Tecnico Scientifico sarà composto da: Angelo Chianese (Distretto Alta Tecnologia Beni Culturale), Adele Caldarelli (Direttrice del Dipartimento di Economia e Management dell’Università Federico II di Napoli), Francesco Coppola (Vicepresidente del Laboratorio  QVQC, che comprende Fondazione FS, Anas), Mariano D’Amore (Università Parthenope di Napoli, Dipartimento Studi Aziendali ed Economici), Carlo De Vito (Presidente FS Grandi Stazioni e Presidente FS Sistemi Urbani), Annalaura di Luggo (artista e operatrice culturale, Consigliere Delegato della FIART Mare SpA.), Lorenzo Lentini (Comitato Esecutivo della Federazione Internazionale Sport Universitari), Assunta Moccia (Consiglio di Amministrazione della Bcc di Napoli e già Vicepresidente Nazionale di Confindustria Giovani), Alfonso Marvillo (Direttore dell’Istituto di Ricerca Innovazione e Servizi per lo Sviluppo del CNR), Francesco Pinto (Segretario Generale dell’ASMEL), Antonio Verga (Presidente del Conservatorio di Benevento), Armando Zambrano (Presidente del Consiglio Nazionale Ingegneri) e Sebastiano Giordano (Segretario amministrativo e responsabile affari legali).

I 24 distretti turistici della Campania

Distretto Turistico Ager Nolanus, Distretto Turistico Alta Irpinia, Distretto Turistico Appia Antica, Distretto Turistico  Aversa Normanna – Campania Felix, Distretto Turistico di Capri Isola Azzurra, Distretto Turistico del Cilento – Sele – Tanagro – Valle di Diano, Distretto Turistico “Cilento Blu”, Distretto Turistico della Costa D’Amalfi, Distretto Turistico Flegreo, Distretto Turistico del Golfo di Policastro, Distretto Turistico “Irpinia del Principe e dei Tre Re”, Distretto Turistico “Isola di Procida”, Distretto Turistico “Isola verde d’Ischia”, Distretto Turistico del Litorale Domizio, Distretto Turistico del Matese,  Distretto Turistico “Napoli Parthenope”, Distretto Turistico Partenio,  Distretto Turistico “Penisola Sorrentina”, Distretto Turistico di Pompei – Monti Lattari – Valle Sarno, Distretto Turistico “Riviera Salernitana”, Distretto Turistico Sele – Picentini, Distretto Turistico di Vallo di Lauro – Antico Clanis, Distretto Turistico “Viaticus”.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 63445 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: