Villa Literno. Coronavirus, 7 positivi in una struttura di accoglienza per extracomunitari

“Nella tarda serata di ieri l’ASL mi ha comunicato l’esito dei test rapidi effettuati su una struttura di accoglienza posta ai confini di Villa Literno. Su cinquanta test effettuati, 29 hanno avuto un primo esito positivo e quindi sottoposti ad ulteriore verifica mediante tampone a cura dei competenti operatori sanitari. Nella giornata di oggi si sono avuti i primi risultati sui tamponi effettuati e, allo stato attuale, 7 sono risultati positivi al Covid 19″. Ad annunciarlo Valerio Di Fraia, sindaco facente funzioni del comune di Villa Literno.

“Ho immediatamente attivato la task force del comune e avvisato l’Assessora Raffaella Ucciero che nel frattempo mi sostituisce e svolge le mansioni di Facente Funzioni. Via da ieri sera sono stati allertati: il Comando Stazione Carabinieri e il comando d Polizia Locale di Villa Literno e la Prefettura che si sono messi immediatamente in azione per la messa in sicurezza della struttura e dei suoi ospiti. La struttura in questione ospita n.50 cittadini extra-comunitari con diritto di asilo politico e si trova in via delle Dune nei pressi dell’idrovora. L’Ass. Raffaela Ucciero ha subito predisposto e firmato una ordinanza che obbliga alla quarantena per 15gg gli ospiti del centro che In questo momento si trova sotto sorveglianza h 24 delle forze dell’ordine, Carabinieri ed Esercito e si sta procedendo per gli ulteriori accertamenti sanitari. Ringrazio per la collaborazione i Carabinieri della stazione di Villa Literno attualmente diretti dal Maresciallo Gallo,il comandante di Polizia Locale, nonché il C.O.C di Villa Literno. In ultimo e non da ultimo l’Assessora Raffaella Ucciero per la disponibilità ed il grande senso del dovere avuti in questi giorni. Chiedo ai Cittadini tutti di stare tranquilli e di non lasciarsi andare ad allarmismi, attenetevi alle comunicazioni ufficiali. Stiamo facendo tutto il necessario per contenere la situazione che ad ora è sotto controllo. Come sempre vi terremo aggiornati con immediatezza sull’evolversi della situazione”.


Dopo il caso del focolaio di extracomunitari di origine bulgara scoppiato a Mondragone ne arriva un altro simile in un centro accoglienza di extracomunitari a Villa Literno. A dimostrazione delle precedenti dichiarazioni del consigliere provinciale in quota Lega Antonella Piccerillo, arriva un ulteriore abbaglio sulle misure restrittive adottate dal Governatore della Regione Vincenzo De Luca.

“Il vero problema del nostro territorio – afferma il consigliere provinciale Antonella Piccerillo – non sono i commercianti, le relative attività ed i cittadini in generale. E’ del tutto inutile continuare a vessare proprio i cittadini campani e casertani che ribadiamo hanno sempre avuto grande senso di responsabilità durante l’emergenza sanitaria. Non da meno tutti i venditori e negozianti che hanno sempre rispettato le regole e le ordinanze imposte dal Governo. Sono solo vittime di ciò che accade intorno a loro e nonostante questo vengono presi come bersagli e ulteriormente vessati per dare modo al Governatore di fare qualche altro show strappa sorriso. Si continua a focalizzare l’attenzione sul punto sbagliato. Vengono colpevolizzati cittadini, proprietari di attività commerciali e giovani. Ma l’unico che persiste imperterrito nei suoi errori e nel non voler vedere il problema nel suo complesso è solamente il Governatore De Luca, trascurando casi di una gravità estrema e facendo così vivere attimi di ansia e ulteriore tensione ad intere città della nostra provincia”.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 65633 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: