Servizio 118 a Salerno, Humanitas si chiama fuori dalla gara

“Stavolta non ci saremo. Nonostante il possesso dei livelli più alti per ogni requisito richiesto, l’Humanitas ha deciso di tirarsi fuori da una contesa, quella dell’assegnazione dei ‘lotti’ di cui alla gara Asl per il servizio 118 appena scaduta che non convince in più di qualche aspetto. In tal senso, pur prendendo atto e rispettando la pronuncia del Tar, certo non biasimeremmo chiunque, da legittimo portatore di interesse, intendesse eventualmente ricorrere al Consiglio di Stato”. Così il presidente dell’associazione di volontariato “Humanitas” Roberto Schiavone di Favignana.

“Dopo 37 anni l’Humanitas, che ha contribuito ad istituire la centrale di soccorso a Salerno, lascerà il campo ad altri decidendo di stare fuori da una dinamica e da un cotesto che non le appartengono. Ma nessuna preoccupazione: la cittadinanza potrà contare su un’associazione ancora più forte nel trasporto infermi, nell’assistenza ai disabili, nel ‘pronto medico a domicilio’ ed in tutte le altre iniziative che ogni giorno contribuiscono a rafforzare la storica associazione Humanitas al vertice dell’assistenza a Salerno, in Italia e in molti altri Paesi del mondo”.

Servizio 118 Asl Salerno, interrogazione di Cirielli (FdI) a Speranza: “Si accerti la regolarità del bando”
ANSA / MAURIZIO BRAMBATTI

“Presenterò un’interrogazione parlamentare al ministro della Sanità Roberto Speranza per avere delucidazioni sulle modalità di indizione della gara dell’Asl Salerno per l’assegnazione del servizio 118”. Lo annuncia, in una nota, il Questore della Camera e parlamentare salernitano di Fratelli d’Italia Edmondo Cirielli, a seguito delle dichiarazioni rilasciate a mezzo stampa dal presidente dell’associazione di volontariato “Humanitas” Roberto Schiavone di Favignana.

“Le sue parole – dichiara Cirielli – sono molto gravi e lanciano ombre e sospetti sui requisiti richiesti per la partecipazione al bando, che potrebbero essere stati redatti, magari, per favorire qualche associazione a scapito di altre. Se le anomalie denunciate dal presidente Schiavone, anche su vicende pregresse, fossero acclarate dai fatti, ci troveremmo difronte ad un modus operandi dietro al quale potrebbe trincerarsi un vero e proprio sistema di controllo della gestione del servizio del 118. Al riguardo, sono convinto che la Magistratura starà facendo le sue verifiche sulla regolarità del bando in questione, su quelli precedenti e sull’eventuale commissione di reati. Ma, per noi, è fondamentale soprattutto accertare la regolarità delle procedure, al fine di offrire il miglior servizio possibile ai cittadini. La sanità salernitana e campana, ormai politicamente monopolizzata dal sistema di potere deluchiano, che contiamo di smantellare con la vittoria del centrodestra alle prossime elezioni regionali, deve garantire servizi di assistenza e soccorso efficienti, nella massima legalità e trasparenza, senza l’ombra di alcun sospetto”. 

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 63405 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: