“Casertani continuano a pagare quota in più su smaltimento rifiuti indifferenziati”, Magliocca annuncia azione legale

«Nella sua consueta diretta il Presidente Vincenzo De Luca annuncia con fermezza: “Toglieremo le ecoballe di Taverna del Re in 18 mesi”. Promessa da marinaio come quella fatta ben 5 anni fa, quando annunciava che in tre anni avrebbe tolto tutte le balle. Ma la cosa assurda è che per colpa dei ritardi accumulati dalla Regione Campania, i cittadini della Provincia di Caserta continuano a pagare una quota in più sullo smaltimento dei rifiuti indifferenziati, pari a circa il 10% del costo della bolletta Tari, destinata a coprire proprio i costi relativi ai fitti dei terreni occupati dalle famigerate ecoballe». Così Giorgio Magliocca – Presidente della Provincia di Caserta.

«Cosa gravissima non solo per il fatto in sé, ma anche perché in quelle balle ci sono rifiuti prodotti da cittadini non appartenenti alla nostra Provincia. Abbiamo più volte chiesto al Presidente della Regione Campania di sollevare i cittadini casertani da questa assurda quota pari ad oltre 5 milioni di euro all’anno, ma da Palazzo Santa Lucia non è mai giunta risposta. Annuncio un’azione legale per tutelare gli interessi dei cittadini casertani».

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 63323 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: