Benessere al tempo del coronavirus, parla la nutrizionista Silvana Di Martino

Se è vero che ansia e paura sono purtroppo le costanti di questi difficili giorni di lotta e convivenza con il Covid-19, è altrettanto pacifico che una buona e sana alimentazione, rappresenta un potente alleato per tenerle a bada. Ed il rafforzamento del nostro sistema immunitario, condizione che passa attraverso la premura di una dieta accorta e genuina, diventa una sorta di imperativo categorico. A spiegarlo,con la dovizia che le è propria, è Silvana Di Martino, nutrizionista di rango, impegnata da anni sul versante della ricerca nel campo dello stress ossidativo con l’Università Federico II di Napoli, nonché titolare di un accorsatissimo centro benessere.

La Di Martino, nel cui ampio bagaglio di referenze figura un folto elenco di apparizioni televisive, spiega che la “prevenzione è innanzitutto nel piatto” e che, la virtuosa premura di mangiare poco e sano, non può subire distrazioni. Specie in un frangente come quello in cui ci siamo ritrovati catapultati, in cui,il rischio di adagiarsi sui solo apparentemente giovevoli effetti della sedentarietà, è davvero molto alto. La nutriceutica nel nostro intestino – spiega – è rappresentata dal 70% del sistema immunitario, e quindi tutto parte da qui. Lo stare a casa – prosegue – non significa superare i 5 pasti al giorno, fatto di tre pasti principali e due spuntini, considerando che l’unica attività che in questo momento ci è concessa è spostarci all’interno delle nostre abitazioni tra sedia e divano. Conviene sapere – aggiunge – cosa preparare per i nostri ragazzi, che ad ogni modo con le lezioni online hanno bisogno della giusta energia, naturalmente evitando le merendine ricche di grassi saturi. Il rimedio – continua – è una colazione fatta di probiotici, estratti di frutta e verdura e una cucina che utilizzi inderogabilmente l’ olio extravergine di oliva, ricco di antiossidanti. Per gli adulti poi è ammesso anche un buon bicchiere di vino rosso perché – spiega la nutrizionista napoletana – è ricco di resveratrolo e si configura come un’ ottima terapia contro la difesa dei batteri. A sostegno dei suoi preziosi consigli Silvana Di Martino scomoda addirittura uno dei padri della medicina, Ippocrite:’ ricordiamo – continua il suo ragionamento – che l’illustre medico greco soleva dire che il nostro intestino è un secondo cervello e che “tutte le malattie derivano dall’intestino”.

Infine, un raccomandazione a tenere lontano l’incessante flusso di fake news, una vera e propria piaga del nostro tempo, che infesta web e social a ritmi pazzeschi. A tal proposito, la nota nutrizionista riflette sui gonfiatissimi benefici che da un po’ vengono attribuiti alla vitamina D. È vero – dice – che può contribuire a rafforzare le difese immunitarie, se assunta con continuità, ma certamente non previene l’infenzione da Sars-CoV2: la vitamina D è in realtà un ormone, usata non certo come cura, ma come strumento per ridurre i fattori di rischio”. Silvana Di Martino conclude poi con la lista dei buoni prodotti che non dovrebbero mai mancare sulle nostre tavole e nelle nostre cucine. Disco verde quindi a tutti quegli alimenti ricchi di omega 3 come trota salmonata e salmone, pesce spada, sgombro, alici e sardine. E ancora uova , tonno, latte fegato di bovino, funghi cacao e cioccolato. Considerata benefica e per questo suggerita anche una leggera esposizione al Sole primaverile di questi giorni.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 64623 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: