Villa di Briano. Coronavirus, Della Corte chiede chiarezza per i buoni spesa

“Purtroppo non riusciamo, proprio, ad assuefarci all’incapacità, all’impreparazione ed all’approssimazione di questo sindaco e della sua maggioranza, che, anche in questa difficile fase emergenziale, dà il peggio di sé”. Così l’avvocato Saverio Della Corte, capogruppo consiliare del movimento civico “Villa di Briano Domani”.

“Ogni Comune, penso ai vicini, San Marcellino, Frignano, San Cipriano D’Aversa, ha provveduto alla distribuzione dei buoni spesa, a fronte del finanziamento governativo, che ripetiamo, per Villa di Briano, consiste nella ragguardevole somma di Euro 74.676,95, a Villa di Briano, invece, grazie all’inefficienza di questa amministrazione, siamo ancora alla fase istruttoria, per cui, per questa vacanze di Pasqua le famiglie in serie difficoltà, che ci risultano non poche, saranno costrette a sbarcare il lunario.

“I residenti di Villa di Briano reclamano un loro diritto e non hanno certo bisogno delle uova e delle colombe, che verranno distribuite, come riferito, via social, dal primo cittadino, ad intermittenza e con discrezionalità, nei giorni di Sabato e Domenica di Pasqua. Avevamo dimenticato, purtroppo, questo modo arcaico di fare politica, ma ci ritroviamo, purtroppo, a dover assistere, ancora una volta, ad un tristissimo passato”.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 60923 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: