Coronavirus, cittadini di Lusciano e Casaluce a contatto col ragazzo di Cesa

Il ragazzo di Cesa, risultato positivo al Coronavirus, è stato a contatto con due cittadini: di Lusciano e Casaluce. A rassicurare sulle condizioni di entrambi, Nicola Esposito (Sindaco di Lusciano) ed Antonio Tatone (sindaco di Casaluce).

“Un solo cittadino di Lusciano ha avuto contatti con il contagiato di Cesa, sta a casa non ha sintomi è in contatto diretto con la responsabile del distretto 19,  dottoressa De Luca, con me, con i vigili urbani e con i carabinieri. Mantenete la calma stiamo monitorando la situazione con attenzione e scrupolosità seguendo le normative vigenti. Vi terrò aggiornati costantemente, evitiamo la pandemia evitate di fare il nome del ragazzo coinvolto, perché il ragazzo è a disposizione e sta collaborando”. Lo comunica il sindaco di Lusciano, Nicola Esposito.

“Per quanto riguarda il cittadino originario e residente a Casaluce, ma di fatto abitante a Cesa, che è stato a contatto con la persona di Cesa risultata positiva al tampone per il coronavirus e ancora in attesa di conferma definitiva, informiamo che il nostro cittadino sta bene, non ha sintomi ed è sotto sorveglianza dei medici dell’ASL che non hanno fino ad ora ritenuto necessario procedere al tampone. Siamo in costante contatto con l’Asl per monitorare la situazione e con il nostro cittadino che ha deciso una volontaria quarantena a tutela degli altri”. E’ quanto sottolinea Antonio Tatone, primo cittadino di Casaluce.

Anche il sindaco di Parete, Gino Pellegrino, ha comunicato hai suoi concittadini che “il ragazzo di Cesa ha rapporti di parentela con cittadini paretani ma abbiamo verificato che nelle ultime settimane non ci sono stati contatti. Comunque continuiamo a monitorare la situazione”.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 65633 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: