Castellammare. Inchiesta DDA sulle Amministrative, Manzo: “Sospetto voto inquinato”

Le ultime tre elezioni a Castellammare di Stabia sono finite nel mirino della Procura Antimafia di Napoli per sospetti condizionamenti malavitosi. E’ uno scenario inquietante quello tratteggiato nell’articolo apparso questa mattina sul quotidiano Metropolis in cui si riferisce dell’esistenza di un’inchiesta – tutt’ora in corso – del pool antimafia di Napoli relativa alle ultime tre tornate elettorali per il rinnovo del consiglio comunale stabiese svoltesi in città rispettivamente nel 2013, 2016 e 2018.

“Elezioni che – se le ipotesi di indagine dovessero rivelarsi fondate – sarebbero state pesantemente condizionate da ingerenze della malavita locale”. A dirlo è la Deputata Teresa Manzo attraverso un post su facebook.

Le indagini sono ancora in corso e ho piena fiducia nel lavoro dei magistrati napoletani che, sono sicura, sapranno fare luce sulla vicenda individuando con certezza eventuali responsabili e responsabilità.

“Come parlamentare del territorio in passato ho già sollecitato controlli circa eventuali inquinamenti del voto. Alla luce dei nuovi risvolti approfondirò la questione nelle sedi opportune perché la legalità e l’indipendenza della politica da pressioni malavitose sono il fondamento per la rinascita dei nostri territori”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 56775 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: