Castellammare. Presentato il progetto Educazione Digitale contro il cyberbullismo

E’ stato presentato quest’oggi presso il Comune di Castellammare di Stabia (Na), in occasione del Safer Internet Day, il progetto: Educazione Digitale, vincitore del Bando Regione Campania volto al contrasto del bullismo e cyberbullismo.

Il progetto, maturato dall’esperienza dell’Associazione Mai più violenza infinita Onlus, fedele alle linee guida della legge nazionale 71/2017 sul cyberbullismo si pone come obiettivo di prevenzione ai fenomeni sociali dei minori e, ritiene di fondamentale importanza lavorare al fenomeno del bullismo e cyberbullismo a 360 gradi, coinvolgendo tutti gli attori che entrano di diritto nella tematica: Istituzioni, scuola e famiglia.

I lavori sono stati introdotti dal primo cittadino, il Sindaco Gaetano Cimmino che ha edotto l’enorme pubblico che ha riempito la Sala Consiliare di Palazzo Farnese, dei rischi e pericoli di un uso distorto della Rete da parte dei ragazzi. Il corso che si avvale della competenza della Polizia di Stato, ha visto poi il Primo Dirigente dott. Vincenzo Gioia illustrare ai tanti genitori in sala il bisogno forte della loro collaborazione nel dipanare il triste fenomeno.

Toccante l’intervento di Don Tonino Palmese che ha raccontato la sua lunga esperienza sul territorio, dei bambini che devono avere un riscatto.Infine l’assessora alle Politiche Sociali dott.ssa Antonella Esposito che si e’ battuta fortemente per rendere concreto il progetto sul territorio stabiese.

Il progetto Educazione digitale coinvolgera’ 250 ragazzi del territorio stabiese appartenenti alle scuole Vitruvio, Panzini e Di Capua, 50 insegnati referenti bullismo e cyberbullismo ed i genitori che saranno chiamati a seguire un corso di 20 ore , nel quale oltre alla sensibilizzazione alla tematica , si lavorera’ allo sviluppo dell’empatia, della costruzione di una intelligenza emotiva, dei pericoli dei social, delle conseguenze di un uso scorretto dei mezzi tecnologici ed altro. Al termine del corso, previa verifica dei risultati, i ragazzi conseguiranno attestazione di un patentino per l’uso corretto di smartphone e derivati.

La squadra degli esperti vede scendere in campo il prof. Sandro Salvati, i criminologi Fabio Delicato e Antonella Cortese, le psicologhe Rita Carola Spiezia e Viviana Bisogni, la prof.ssa Maria Pia Cirolla e la Responsabile del progetto Virginia Ciaravolo.

I rapporti per la publicizzazione del progetto, verranno curati da Rosa Praticò, Vicepresidente di MPVI.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 64670 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: