Rivoluzione in Casa Savoia, la 16enne Vittoria sarà l”erede’

Si rende noto che in data 28 Dicembre 2019, S.A.R. il Principe Vittorio Emanuele, Duca di Savoia, Principe di Napoli, Capo della Real Casa di Savoia, ha stabilito alcune importanti decisioni riguardanti la vita della propria Casa.

Infatti, con la firma di due deliberazioni che si riportano qui sotto, considerando la naturale evoluzione della società odierna che si muove verso l’auspicabile eliminazione di ogni forma di discriminazione tra le persone, S.A.R. il Principe Vittorio Emanuele ha deciso di adeguare allo spirito dei tempi la Legge di Successione della propria Casa.

Con tali determinazioni, come avviene per gran parte delle Case Reali, anche per la Real Casa di Savoia, verrà dunque d’ora innanzi applicata alla diretta discendenza la regola della primogenitura assoluta, con prelazione della linea rispetto al grado.

CLICCA QUI – Disposizioni di S.A.R. il Principe Vittorio Emanuele con note esplicative

Il padre, Emanuele Filiberto, giura che “è molto emozionata” e sente il nuovo ruolo “con grande responsabilità”. Il nonno, Vittorio Emanuele, le ha concesso il trattamento di Altezza Reale e la qualità di Principessa Reale, confermandole il titolo di principessa di Carignano e marchesa d’Ivrea, mentre la sorella minore Luisa è principessa di Chieri e contessa di Salemi. Già fissata anche la prima uscita pubblica, ad Altacomba a metà marzo per l’anniversario della morte del bisnonno, re Umberto II. Che, assicura Emanuele Filiberto, “non ha mai modificato la sua successione”.


“I monarchici campani sabaudi si rallegrano della decisione del Capo di Casa Savoia, S.A.R. il Principe di Napoli Vittorio Emanuele, di aggiornare le leggi della sua Casa con l’abrogazione della legge salica. Il figlio e legittimo successore di Re Umberto II ha dimostrato la sua Fedeltà  alla Tradizione ma anche la sua volontà di rispettare il diritto paritario tra uomini e donne, come hanno già fatto le dinastie europee. Alle Principesse Vittoria e Luisa giungano i migliori auguri dei monarchici campani sabaudi ed il loro profondo affetto, nella certezza che sapranno rappresentare al meglio la Dinastia, che la Principessa Vittoria incarnerà come depositaria della Tradizione millenaria dell’augusto Casato quando sarà venuto il momento deciso dall’Onnipotente. W Napoli e la Campania nell’Italia unita. W Casa Savoia!”. Così in una nota congiunta a firma di Gr. Uff. Rodolfo Armenio e Comm. Ugo Orazio Mamone, rispettivamente delegati Ass. Internazionale regina Elena Onlus e Circolo Tricolore.


Casa Savoia apre a donne ma è lite ‘reale’ in famiglia

Una donna erede al trono. Questione di ordini dinastici, di valori, di charities, perché un regno non c’è, ma non meno importanti a giudicare dalla reazione del Duca di Aosta. Il ramo cadetto sembra non avere gradito la mossa e annuncia battaglia a colpi di carte bollate. L’erede designata, una vita tra Montecarlo, Ginevra e Parigi, dove studia, sogna il mondo dell’arte e della moda.

Un argomento, quest’ultimo, brandito anche dal principe Amedeo che, in un documento firmato da Gianni Stefano Cuttica e Aldo Mola a nome della Consulta dei Senatori del Regno sostiene che la legge Salica è immutabile e inviolabile.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 58913 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: