Aversa. Consegna microtelefono dopo essere stato scoperto dagli agenti

Un’altra giornata di duro lavoro per gli addetti ai lavori della Casa Reclusione di Aversa.

Infatti, nella giornata di oggi, in una perquisizione di primo ingresso ad un nuovo detenuto italiano giunto da un istituto del nord, gli addetti al settore si sono insospettiti di una presenza di corpo estraneo nel fondoschiena del soggetto, una volta avuto il nulla osta dal PM di turno per trasportare il detenuto in ospedale per effettuare un radiografia, lo stesso detenuto ha deciso di consegnare spontaneamente il corpo estraneo rivelatosi un microtelefono, affermando che gli addetti al reparto sono dei poliziotti “a cui non sfugge nulla”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 54998 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: