(VIDEO) Tuffo e bagno nella fontana della Reggia di Caserta

Nuovo show di Paolo Sforza, l’imprenditore casertano diventato famoso a Roma per il tuffo nella fontana di Trevi vestito da senatore romano.

Sforza, che si è guadagnato il nome de ‘Il senatore’, quest’oggi è entrato tranquillamente con la sua auto all’interno della Reggia di Caserta, ha percorso tutto il parco fino a raggiungere il ‘traguardo’: la fontana di Diana.

Arrivato lì si è tuffato nell’indifferenza generale scattando selfie e girando diversi filmati poi caricati sul suo account Instagram accompagnato da un post: “Oggi ho dimostrato con un gioco come nella mia città potrebbe tranquillamente succedere una tragedia. Questa è la Reggia di Caserta sono entrato con la mia auto fatto il tuffo, sono stato mezz’ora nessun vigilante nessun addetto alla sicurezza. Nulla. Questa è una vergogna e tutti quelli pagati per vigilare dove sono? Menomale che sono il broker e non un terrorista o un malintenzionato. Vergogna Caserta!”.

I carabinieri della Stazione di Caserta, nel corso della mattinata di giovedì, lo hanno deferito in stato di libertà in quanto con la propria autovettura privata è entrato, senza autorizzazione, all’interno dei giardini della Reggia di Caserta facendosi poi riprendere da una terza persona, in corso di identificazione, mentre faceva il bagno nella fontana di Eolo.


Tuffo e bagno nella fontana della Reggia di Caserta: botta e risposta tra Paolo Sforza e Francesco Borrelli

“Ti taglio la testa e ci gioco a pallone”. Sono le parole pronunciate in napoletano da Paolo Sforza nei confronti del consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli durante la puntata di giovedì 31 ottobre de “La Radiazza” su Radio Marte. Mercoledì Sforza è entrato con l’automobile all’interno della Reggia di Caserta e si è tuffato a torso nudo nella fontana. Un gesto che ha definito di carattere dimostrativo e volto ad evidenziare le falle nella sicurezza. “Lo abbiamo chiamato per avere spiegazioni – raccontano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il conduttore de “La Radiazza” Gianni Simioli –. Volevamo capire le ragioni di un gesto così eclatante che appare contrario ad ogni logica di rispetto di un monumento storico come la Reggia di Caserta. Invece Sforza e il suo manager si sono lasciati andare ad una serie di stucchevoli vaneggiamenti prima di arrivare addirittura alle minacce. Un fatto assurdo che denota la cialtronaggine di questi due soggetti”. “Ho deciso di presentare denuncia alle forze dell’ordine per le minacce di questo individuo – prosegue Borrelli –, non mi faccio certo intimidire dalle sue parole. Ne risponderà nelle sedi competenti. E spero vivamente che la sua bravata all’interno della Reggia non resti impunita”.


Tuffo e bagno nella fontana della Reggia di Caserta, Del Sesto: “Gravi carenze sulla sicurezza”

“Ieri, nella Reggia di Caserta, si è verificato un fatto gravissimo. Una falla nei sistemi di controllo e di sicurezza ha consentito l’accesso non autorizzato ad un uomo, che, con la propria auto, è riuscito a percorrere indisturbato i viali del parco, giungendo fino alla Fontana di Venere e Adone, tuffandosi nella sua vasca. Una “bravata” documentata – addirittura – in diretta Instagram!”. Così, in una nota, Margherita del Sesto deputata M5S Camera.

“Il sito reale, visitato ogni anno da quasi un milione di turisti, ha palesato le sue gravi carenze sulla sicurezza, peraltro segnalate già da tempo. E se si fosse trattato di un malintenzionato, quali sarebbero state le conseguenze? Tutto ciò è davvero inaccettabile! Così com’è inaccettabile che, fino a questo momento, la Direzione della Reggia non abbia ancora diffuso una nota ufficiale sull’accaduto. Per tali motivi, oggi stesso presenterò un’interrogazione parlamentare al Ministro per il Beni e le Attività Culturali e per il Turismo e al Ministro dell’Interno, che inoltrerò per conoscenza anche al Prefetto di Caserta”.


Caserta. Tiziana Maffei (direttrice Reggia): “Mai più tuffi nelle vasche”

“Ci siamo subito attivati sia noi che le forze dell’ordine per denunciare l’esibizionista che l’altro giorno si è tuffato nella vasca della Reggia”. Lo dice all’Adnkronos la direttrice del Palazzo Vanvitelliano, Tiziana Maffei.  

“Episodi come questi e altri che sono capitati in passato non devono mai più verificarsi. Mai più tuffi nelle vasche della nostro bellissimo monumento – aggiunge la dirigente Maffei- abbiamo attivato anche una verifica interna per controllare come sia stato possibile che questa persona sia entrata senza alcun controllo”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 54768 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: