Raggiunta intesa per Navigator Campania

“Intesa raggiunta tra Anpal servizi e Regione Campania riguardo l’assunzione, da parte di Anpal servizi, dei 471 navigator vincitori della selezione pubblica, che offriranno assistenza tecnica ai cittadini campani, beneficiari di Reddito di cittadinanza e non solo”. Lo fa sapere la ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo, esprimendo in una nota il suo “apprezzamento”. “Prima da presidente della Commissione Lavoro del Senato e poi da ministro del Lavoro ho incontrato più volte i navigator, per questo oggi sono molto contenta per loro. Ringrazio – conclude – le istituzioni coinvolte”.

“Si è svolto – spiega una nota della Regione – un cordiale incontro tra il presidente della Regione Vincenzo De Luca e presidente di Anpal Domenico Parisi. La Regione ha sollecitato la stabilizzazione dei lavoratori precari presenti in Anpal da oltre un decennio e la contrattualizzazione dei navigator con un’assunzione piena ed esclusiva di responsabilità da parte di Anpal. Sollecitato anche un impegno ad affrontare altre emergenze”.

“Quattro mesi dopo, Vincenzo De Luca fa l’unica cosa che doveva fare da subito: firma la convenzione per far assumere i navigator. Certo questo non risolverà la situazione drammatica della disoccupazione in Campania, che la sua gestione ha ridotto a fanalino d’ Europa come non era mai accaduto prima. Forse si è reso conto che nessuno – nemmeno lui – e’ al di sopra della legge”. Così in una nota Severino Nappi, Presidente Associazione Nord Sud.

“Con l’assunzione dei 471 Navigator, abbiamo ottenuto una grande vittoria non solo per tutti questi ragazzi che hanno superato una selezione pubblica e trasparente, ma soprattutto per le decine di migliaia di percettori di reddito di cittadinanza in Campania. Il risultato di oggi è il coronamento di una battaglia che abbiamo combattuto ogni giorno, per tre mesi, al fianco di questi giovani, con i quali siamo scesi in strada e per i quali abbiamo lavorato incessantemente dietro le quinte. Figure indispensabili per far decollare la fase due del reddito di cittadinanza, operative da tempo ovunque tranne che in nella nostra regione, arrivata ultima anche in questo e sappiamo chi dobbiamo ringraziare. Alla fine l’intesa è arrivata, grazie all’impegno del nostro ministro Catalfo e del presidente di Anpal Parisi e grazie anche al senso di responsabilità di quanti, compresi alcuni esponenti del Pd, hanno contribuito a isolare De Luca, costringendolo sbloccare l’intesa per l’assunzione”. Così la capogruppo regionale del Movimento 5 Stelle e il consigliere regionale M5S Gennaro Saiello, che nei giorni scorsi hanno incontrato una delegazione di Navigator con il ministro del Lavoro Nunzia Catalfo.

“Una empasse – ricordano Ciarambino e Saiello – che si sarebbe potuta risolvere già da tempo, se solo si fossero levate fin da subito altre voci di buonsenso accanto alle nostre. Ci saremmo aspettati una presa di posizione più incisiva della maggioranza in Consiglio regionale, soprattutto dopo settimane di disperazione dei Navigator sfociata addirittura nello sciopero della fame. Pe non parlare di chi, tra le fila del centrodestra, ha finto solidarietà soltanto nelle ultime ore, salvo rifiutarsi di firmare la nostra richiesta di consiglio straordinario. Se la situazione si è sbloccata, 471 ragazzi straordinari e decine di migliaia di percettori di reddito di cittadinanza sanno che dovranno ringraziare solo la loro caparbietà e chi, dentro e fuori il palazzo, ha concretamente sostenuto la loro battaglia”.

“Chi la dura la vince: l’intesa raggiunta con l’Anpal è un’ottima notizia, una vittoria dei 471 aspiranti navigator, del buon senso. Siamo soddisfatti: colto appieno il significato politico dell’ordine del giorno unanimemente approvato in Aula, è prevalso il senso di responsabilità istituzionale”. Lo afferma il capogruppo regionale campano di Forza Italia Armando Cesaro che nella seduta dell’8 ottobre scorso aveva presentato una mozione in tal senso, approvata poi all’unanimità dal Consiglio regionale.

Rostan e Conte (LeU): Bene intesa Anpal Regione su Navigator campani

“L’intesa raggiunta tra Anpal servizi e la Regione Campania per l’assunzione dei 471 navigator vincitori della selezione pubblica è un punto di svolta fondamentale per il rilancio del lavoro in una regione che soffre maledettamente la crisi occupazionale. Ma è solo l’inizio. Occorre adesso creare le condizioni affinchè queste nuove risorse siano subito messe in grado di dare sostegno ai percettori del reddito di cittadinanza nel trovare un lavoro vero”. Lo hanno dichiarato i deputati di Liberi e Uguali, Michela Rostan e Federico Conte.

“Abbiamo sempre sostenuto in Aula il Reddito di cittadinanza quale misura a sostegno delle famiglie in difficoltà – proseguono Rostan e Conte – ma questa misura non deve distogliere dalla necessità di creare, specie nel Mezzogiorno d’Italia, lavoro vero, a tempo indeterminato e con tutti i diritti garantiti dalla nostra legislazione”. 

“Vogliamo innanzitutto ringraziare le Istituzioni nazionali e locali, che collaborando attivamente tra di loro hanno permesso di mettere la parola fine a questa spinosa vicenda che ci ha visti coinvolti. Una menzione speciale va poi ai media, che in questi difficili mesi non hanno mai mancato di darci voce. Oggi festeggeremo questo importante risultato. Da domani per noi inizia un’altra e più importante sfida: svolgere al meglio il nostro lavoro, nell’interesse della collettività”. Così i vincitori della selezione Navigator in Campania.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 53250 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!