(FOTO) Aversa. Stranormanna, chiusa la VI edizione: numeri da record

Il successo della Stranormanna 2019 sta tutto in un numero: 2.500. Sono il totale degli atleti che hanno partecipato alle tre competizioni della VI edizione, una presenza senza precedenti. Ai 1.500 della 10 km per professionisti, si sono aggiunti i 1.000 della Stracittadina e della Stracanina. Mai come quest’anno è stato così alto il numero dei partecipanti alla gara podistica, mai si è visto un così convinto coinvolgimento della città. Dopo aver percorso 10 km sulle strade del suggestivo centro storico normanno, a tagliare vittoriosi il traguardo sono stati due atleti di origini marocchine: Hicham Boufars per gli uomini e Hanane Janat fra le donne, che ha bissato il successo del scorso anno. Queste le classifiche della 10 km, sino alla quinta posizione:

Uomini –  1° Hicham Boufars – International Security Service con il tempo di 30 minuti e 22 secondi; 2° Youssef Aich – Mondragone in corsa – 30:36; 3° Ismail Adim – Caivano Runners – 31:20; 4° Vincenzo Falco – Caivano Runners – 32:54, 5° Maurizio Di Sandro – Free Runners Isernia – 32:58.

Hicham Boufars

Donne – 1^ Hanane Janat – Asd Podistica Il Laghetto con il tempo di 36 minuti e 52 secondi; 2^ Patrizia Capasso – Nuova Atletica Cisterna – 37:41; 3^ Grazia Razzano – Caivano Runners – 38:58; 4^ Francesca Maniaci – Caivano Runners – 40:06; 5^ Ela Stabile – Napolirun – 40:46.

Hanane Janat

Hicam Boufars e Hanane Janat hanno vinto anche il traguardo volante, fissato al quinto chilometro di gara e dedicato alla memoria di Paolo D’Alterio. La classifica delle prime dieci società è la seguente: 1^ Caivano Runners; 2^ Podistica Normanna; 3^ Road Runners Maddaloni; 4^ Asd Runlab; 5^ Asd Napolirun; 6^ Podistica Sammaritana; 7^ New Atletica Afragola; 8^ Finanza Sport Campania; 9^ Amatori Marathon Frattese; 10^ Podistica Frattese.

La Stracittadina è stata vinta per gli uomini da Nicola Mosca, mentre la giovanissima Delia Rea ha primeggiato fra le donne, anche lei confermando il successo del 2018. Sullo stesso percorso della Stracittadina si è svolta la Stracanina, la grande novità di questa VI edizione. Padrone e cane, a guinzaglio o in braccio per le taglie più piccole, hanno corso insieme, condividendo momenti di gioia e libertà. Più che una gara competitiva è stata una festa. Alla fine la vittoria è andata alla coppia Noa-Tommaso Muscariello, seguita da Luna-Iris Musto e Maia-Ciro Fiore.

 Al termine della manifestazione tutti i partecipanti hanno ricevuto il Pacco Gara, ma soprattutto la medaglia ufficiale della Stranormanna, disegnata da Martina Maria De Stefano, vincitrice del concorso che ha visto coinvolti oltre 100 studenti del Corso di Studio in Design e Comunicazione del Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale dell’Università della Campania ‘Luigi Vanvitelli’.

L’inizio della 10 km è stato preceduto dalla benedizione del vescovo di Aversa S.E. Mons. Angelo Spinillo, mentre il sindaco Alfonso Golia ha dato il via alla corsa e premiato sul palco i vincitori. Felicissimo, al limite della commozione, il patron Peppe Andreozzi. «Sono soddisfatto soprattutto perché c’è stata una grande partecipazione di popolo, che si è aggiunta a quella importante degli atleti. Come sempre è stata una Stranormanna piena di solidarietà. Anche quest’anno abbiamo raggiunto il nostro principale obiettivo: stare vicino ai bambini speciali. Sono loro che ci danno la forza e il sorriso necessari per superare le difficoltà. Abbiamo sostenuto Telethon e la sua ricerca, un supporto che ci inorgoglisce. Il prossimo anno ci saranno altre sorprese. Appuntamento a settembre 2020, ma prima, a maggio, – conclude Andreozzi – ci sarà la Mini Race/Orda Stranormanna dedicata ai bambini».

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 52245 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!