Campi Flegrei, incontro pubblico della Protezione Civile a Bacoli

Si è svolto nel complesso Borbonico di Bacoli, nell’ambito delle attività finalizzate a sensibilizzare la popolazione sul rischio vulcanico, l’incontro pubblico con la cittadinanza: la giornata si inquadra nelle attività previste per l’esercitazione Campi Flegrei che si svolgerà dal 16 e al 20 ottobre prossimi con le prove di evacuazione fissate per il giorno 19 e che è unica al mondo per complessità e genere di rischio.

Al Confronto hanno preso parte Luigi D’Angelo, Direttore Operativo per il Coordinamento emergenze del Dipartimento Nazionale di Protezione civile, Italo Giulivo, Direttore della Protezione civile della Regione Campania e il sindaco di Bacoli, Giosi Romano con il comandante dei vigili urbani, Maria Alba Leone.

Dopo i saluti del sindaco che ha invitato i cittadini “al passaparola, a farsi portavoce anche con gli altri concittadini sul tema della sensibilizzazione”, D’Angelo e Giulivo hanno spiegato i dettagli del Piano Campi Flegrei che, complessivamente, interessa 550mila persone.  Il territorio di Bacoli è interamente in zona rossa.

Per quanto riguarda l’esercitazione sarà coinvolta attraverso la predisposizione delle “aree di attesa”, istituite dal Comune come primo punto di raccolta per il successivo trasferimento nelle “aree di incontro”, situate già in territori sicuri. Luigi D’Angelo ha precisato che per quanto riguarda il rischio vulcanico dei Campi Flegrei “siamo in fase di Attenzione dal 2013. Ció significa – ha evidenziato – che ci sono una serie di parametri da monitorare costantemente.

Per informare i cittadini su ciò che dovranno fare nel momento in cui dovesse scattare il piano di allontanamento, abbiamo predisposto la campagna ‘Io non Rischio’, con dei punti informativi nelle aree di attesa.

“Testiamo – ha aggiunto Italo Giulivo entrando nel merito – la strategia che la pianificazione del rischio vulcanico Flegrei prevede per la zona rossa.
Il sistema deve essere pronto e preparato. Abbiamo studiato numero persone da allontanare, modalità, regioni da raggiungere. I cittadini hanno un ruolo attivo e hanno quindi il dovere di conformarsi alle indicazioni. A Bacoli testeremo i tempi di percorrenza delle attuali arterie stradali esistenti”.

Questi i centri dove saranno istituiti gli Infopoint della Protezione civile: Area mercatale di Miseno; Cappella e Fusaro.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 54630 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: