La Campania Radicale con Cappato libero fino alle fine

“La crisi di Governo sarebbe l’ alibi con cui la CEI riconosce al Parlamento la giustificata mancanza dell’ intervento nella legiferazione nei tempi concessi dalla Suprema Corte di Cassazione. Il presidente della Cei, il Card. Gualtiero Bassetti, è intervenuto a gamba tesa durante un convegno organizzato da associazioni cattoliche sia sul testamento biologico chiedendo l’introduzione dell’obiezione di coscienza per i medici e sul fine vita vanificando i piccoli passi in avanti compiuti fino ad oggi e prevedendo un finale tremendo per chi non ottemperi il volere del potere spirituale, della Chiesa: la galera”. Lo dice Rosa Criscuolo, presidente dell’associazione Luca Coscioni Caserta.

“Se vivere e’ un dovere e non una libertà, e’ necessario lottare per essa oltre ogni sofferenza quasi come se si dovesse subire una tortura in nome di Dio. Riappare in modo grottesco la logica del delitto d’onore rispetto alla richiesta della depenalizzazione dell’ art. 580 cp solo riguardo a parenti e familiari, considerato che nel processo che vede Marco Cappato imputato non vanta alcun vincolo familiare con Fabiano Antoniani. La Cei dunque mette in campo tutti gli anatemi possibili avverso l’intervento della Consulta che molto probabilmente entro 10 giorni emetterà il verdetto di incostituzionalità dell’attuale articolo 580 cp. concepito in era fascista e inserito nel Codice Rocco il cui assetto ‘lascia prive di adeguata tutela determinate situazioni costituzionalmente meritevoli di protezione e da bilanciare con altri beni costituzionalmente rilevanti’. I partiti hanno assunto una posizione passiva rispetto all’azione della Consulta e intervenendo soltanto dopo la sentenza definendo con chiarezza i limiti dell’ aiuto al suicidio quando toccherà alle Camere. Se sia strategia o supina acquiescenza verso il potere spirituale non e’ dato saperlo ma chi rischia 12 anni di carcere per realizzare una libertà negata da leggi fasciste e’ un solo radicale con il suo piccolo esercito: Marco Cappato.

Presso il Caffe’ Letterario Intra Moenia in Piazza Bellini 70 a Napoli si terrà un incontro organizzato dalle Cellule Coscioni locali alla presenza di Marco Cappato e Filomena Gallo. Gli appuntamenti seguenti saranno il 19 settembre a Roma con il concerto-manifestazione “LIBERI FINO ALLA FINE” in piazza don Bosco che precederà l’udienza della Corte Costituzionale e il Congresso dell’Associazione Luca Coscioni che si terra’ dal 3 al 6 ottobre a Bari.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 52245 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!