Teverola. Ambiente, Fattore: “Una sintesi dello stato attuale dei fatti”

“I rifiuti, il verde pubblico e il servizio di igiene urbana rientrano nel novero delle mie competenze amministrative. L’impegno fino ad oggi profuso, benché massimo, non ha prodotto risultati visivamente eccellenti, tuttavia era prevedibile. I risultati, soprattutto laddove la situazione di partenza è disastrosa, necessitano di un lavoro incessante”. Lo dichiara Alfonso Fattore, assessore alle politiche ambientali del Comune di Teverola.

Rifiuti. I rifiuti sono stati nel tempo una risorsa preziosa da cui hanno ricavato guadagni malavita e affaristi. Come avrete ben capito, ci sarà la manutenzione del termovalorizzatore di Acerra e questo comporterà un problema relativamente alla frazione del secco indifferenziato. Ma, dalla Provincia, secondo anche quanto dichiarato dal Presidente, la situazione è sotto controllo. C’è una cosa in più, però. In questa caldissima estate i Comuni hanno dovuto comunicare in più occasioni il mancato conferimento della frazione umida, a causa della chiusura degli impianti. Insomma, un cavalcare l’onda di questa “emergenza”, per speculare. Infatti, gli impianti privati di smaltimento della frazione umida decidono, a proprio uso e consumo, quando e come dobbiamo conferire in discarica, ma soprattutto a che prezzo, speculando sulla situazione e facendo lievitare i costi a dismisura; Roghi. Mai come quest’anno siamo stati costretti ad inalare odori nefasti: e, assieme a tanti altri amministratori locali abbiamo prospettato ai funzionari del ministero dell’Ambiente lo stato dei fatti e richiesto maggiori controlli. L’Amministrazione Barbato ha pensato a un sistema di videosorveglianza per il futuro come deterrente, ma siamo consapevoli che fin quando mani criminali non cesseranno di abbandonare materiale pericoloso sul nostro territori, sarà sempre una battaglia contro i mulini a vento. Intanto, abbiamo censito luoghi e strade in cui erano presenti pneumatici e li abbiamo rimossi. Per due volte. Abbiamo redatto la prima bozza del registro dei fondi incolti: non ne esisteva nessuno al Comune. Abbiamo messo in bilancio l’acquisto di una telecamera mobile: sarà posizionata nei punti strategici, quelli maggiormente sensibili.  Nonostante le immense difficoltà (l’emergenza) di questi primi mesi, la differenziata (a Giungo 2019) era al 65,33%; Verde Pubblico. Non c’è programmazione: gli ex amministratori erano organizzati strutturalmente male. Di volta in volta , l’amministratore chiamava la ditta che interveniva . È necessario invece un piano che garantisca servizi costanti e puntuali nel tempo. Servizio Igiene Urbana. Pulizia caditoie e tombini? Lavaggio strade? Bidoncini? Ecobox? Deiezioni canine? Cestini porta rifiuti? Pile esasuste? Farmaci scaduti? Oli esausti? Quanti e quali servizi, in questi anni, sono stati garantiti? Nessuno; Pip Zona ASI. Voi per caso sapete quali e quanti sono le aziende presenti nella zona PIP? A 70 mt (circa) in linea d’aria da una scuola materna? Si  o nO? Io ancora no! Farò il possibile purché ci sia rispetto e monitoraggio della qualità dell’aria. Ecco. Io su questo sto lavorando. Infine comunico che nel mese corrente avverrà la distribuzione dei sacchetti per i rifiuti solidi urbani”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 52245 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!