Cesa. Rissa tra adolescenti in Piazza De Gasperi: vicesindaco rischia di essere ferito

Momenti di paura questa notte in Piazza De Gasperi a Cesa, nel Casertano. Due gruppi, contrapposti, di ragazzi, di adolescenti, si sono affrontati con bottiglie vuote nella piazzetta, dopo aver consumato alcol in una certa quantità, ne è nata una rissa con tanto di lancio di bottiglie – è quanto raccontato in un post del sindaco Guida -. Il vice sindaco Antonio Esposito, che era intervenuto per sedare la rissa e chiamare le forze dell’ordine, per poco non è stato colpito da una bottigliata. Appena si sono resi conto che potevano arrivare le forze dell’ordine, i ragazzi si sono dileguati. Questa mattina il vice sindaco Esposito ha sporto formale denuncia ai carabinieri di Cesa.

“Abbiamo avuto un colloquio col maresciallo della Stazione Ugo Sorice che, nonostante il personale ridotto, ci ha assicurato che metterà in atto tutte le misure per controllare la zona – fa sapere il primo cittadino Enzo Guida -. La Piazza, lo ricordiamo, è videosorvegliata con telecamere. Per poco, durante la rissa, non sono state distrutte le nuove panchine, oltre al rischio corso dal vice sindaco Esposito di essere ferito. Le panchine sono state installate perché abbiamo notato, da qualche tempo, un ripopolamento di questo spazio da parte di tanti giovani. Vogliamo far si che le piazze ritornino luogo di ritrovo e di incontro. Ma non va bene che una sparuta minoranza si lasci andare a gesti del genere. Non va bene! Facciamo appello ai genitori di intervenire in maniera decisa. I protagonisti di questo episodio spiacevole sono ragazzi di Cesa, minorenni, alcuni di loro in possesso di macchine 50. Chiediamo ai genitori di intervenire per evitare altri fatti del genere. Confidiamo veramente nella collaborazione delle famiglie”.

“L’increscioso episodio di stanotte, i cui contorni non sono ancora chiari, impone delle riflessioni serie sulla condizione giovanile nelle nostre piccole realtà territoriali, senza ipocrisie o bacchette da severi maestri. A mio avviso, la prima e più efficace risposta, una volta che ne saranno chiarite le dinamiche, deve essere di tipo culturale e sociale, basata sul dialogo e sull’inclusione. Con la vicinanza e la presenza”. Lo dichiara Ernesto Ferrante, capogruppo comunale Cesa C’è.

“Però voglio anche dire che il polverone sollevato in maniera troppo frettolosa da qualcuno mortifica ingiustamente tanti ragazzini perbene di Cesa e le loro famiglie. È capitato a tutti noi di fare baccano da adolescenti. Non eravamo teppisti o violenti noi all’epoca. E non lo sono ora i ragazzini dati in pasto ai social per un festeggiamento forse troppo chiassoso ma sicuramente non violento o minaccioso. Sono sicuro che chi avrà il compito e la responsabilità di visionare eventuali registrazioni per ricostruire i fatti realmente accaduti, lo farà nel migliore dei modi. A tal proposito, unitamente al mio gruppo, vorrei incontrare i ragazzi chiamati in causa per capire cosa sia effettivamente accaduto. Il bene comune è bene di tutti. E va difeso. I più giovani devono essere in prima linea in un’azione di riconquista del territorio e di valorizzazione di ciò che è collettivo. La verità presto verrà fuori. Poi dovrà essere necessariamente il turno delle scuse, pubbliche. Per pretendere di essere rispettati, bisogna prima rispettare

“I fatti di ieri sera in piazza De Gasperi, sono episodi molto gravi. Bisogna intervenire per fare assoluta chiarezza e ridare sicurezza alla nostra comunità. Dai post si evincono accuse gravissime che necessitano chiarezze e luce alla vicenda. Ma chi sono i responsabili? Cosa è realmente successo? Pertanto, Chiediamo, alle forze dell’ordine di intervenire per fare subito chiarezza sull’avvenuto. Prima di scrivere adducendo delle responsabilità verifichiamo ed educhiamo, ci sono telecamere che possano dare risposte a tanti interrogativi sulla vicenda”. Lo dichiarano Raffaele Bencivenga ed Amelia Bortone, consiglieri comunali M5S Cesa.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 51384 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!