Aversa. De Angelis: “Pesa assenza di chi dovrebbe controllare salubrità ciclo raccolta rifiuti”

“Finalmente l’amministrazione Golia coglie, seppur con molto ritardo, l’opportunità di dotare i cittadini aversani delle compostiere domestiche, portando avanti ciò che faticosamente avevamo avviato. Leggo poi del recupero di alcuni progetti sempre avviati dalla precedente amministrazione quali: educazione ambientale nelle scuole e le campagne di sensibilizzazione sul tema della sostenibilità. Una parola questa, che ‘impone’ l’adozione di stili di vita attenti ai relativi impatti sui giacimenti ambientali. Come e se quest’amministrazione stia favorendo tali stili di vita, è onestamente poco chiaro”. Lo dichiara Marica De Angelis, ex assessore all’ambiente della giunta De Cristofaro.

“Ciò che appare lampante sono invece le condizioni di una città che versa nel degrado assoluto, con possibili e pericolose conseguenze sulla Salute pubblica. Sono felice che l’attuale governo cittadino abbia ripreso l’educazione ambientale ed il compostaggio, a dir poco entusiasta che si stiano seguendo i progetti da noi recuperati quali: isole ecologiche interrate, ma sono fortemente preoccupata per ciò che vedo: degrado, abbandono, inefficienza e sopratutto assenza di chi dovrebbe stare ogni santo giorno per strada a controllare la ‘salubrità’ del ciclo di raccolta e pretendere che chi di dovere si adoperi per pulire la città. Continuo a ribadirlo: bisogna scendere per strada ogni giorno, portandosi sui siti, sui problemi e pretendere che la città venga pulita!”.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 62273 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: