(VIDEO) Carinaro. Segnalazione cittadino: disagi in via De Chirico

Una lettrice, tramite lo sportello “Segnalazione Cittadino”, ci segnala dei problemi in via De Chirico.

Ecco il messaggio:

“Dopo una calamità, qualunque sia la sua natura, ci si stringe attorno alla comunità e si fa quadra per cercare di riprendere la normale quotidianità.
Sicuramente è questo quello che ha spinto, ben due amministrazioni comunali, ad unirsi e fare squadra in un unico intento, quello di operare al meglio per risolvere qualunque tipo di disagio causato dal crollo della grotta di un’abitazione sita in Via Larga a Gricignano di Aversa. Dopo il crollo, sul posto sono intervenute la Polizia Municipale di Gricignano, sul cui territorio è situata l’abitazione, e quella di Carinaro, competente per la sede stradale, insieme ai tecnici comunali dei due Enti per effettuare i primi rilievi. Il tratto, dall’incrocio con via San Salvatore, proseguendo per una sessantina di metri, è stato interdetto al traffico veicolare a scopo precauzionale e in via cautelativa sono state evacuate le sette famiglie che abitano nello stabile, che grazie al sindaco Vincenzo Santagata hanno trovato ospitalità in una vicina struttura alberghiera che si è offerta di aiutare le famiglie a titolo gratuito. I tempi non saranno brevi, tra perizie, rilievi e interventi di messa in sicurezza, passeranno settimane, se non mesi. Tutto regolare, se non fosse che dopo la chiusura al traffico di Via Larga, non pochi problemi sono strati creati ai residenti di Via Giorgio De Chirico, Via Vittorio Alfieri, Via Modigliani, Via Pablo Picasso, invasi da una moltitudine di autoveicoli e mezzi pesanti, che per forza maggiore devono utilizzare queste vie “alternative” per raggiungere i vicini comuni come Tevorola, Gricignano di Aversa ed Aversa o semplicemente per immettersi sulla strada statale 7 bis Nola – Villa Literno. A nulla sono serviti gli interventi della Municipale di Carinaro e dei tecnici comunali, che hanno cercato di deviare per destinazione questo traffico incessante di mezzi che percorre Via De Chirico e le altre vie bretelle, a tutte le ore del giorno e della notte. E allora c’era bisogno di un’altra soluzione. La strada è larga poco più di una corsia, allora come è possibile permettere il traffico a doppio senso di marcia così che gli automobilisti possano sfrecciare a tutto gas senza doversi preoccupare di ostacoli lungo il percorso? Semplicemente togliendo al cittadino residente in quelle vie la possibilità di parcheggiare la propria vettura lungo i margini del marciapiede, a volte esistente e altre no, ed ecco che come d’incanto si vedono spuntare cartelli di DIVIETO DI SOSTA CON RIMOZIONE FORZATA lungo tutto il perimetro dell’area residenziale, indirizzati a tutti coloro che non hanno a disposizione un garage privato e/o un cortile da adibire a parcheggio.E allora se da un lato vengono aiutati i cittadini soggetti allo sgombro, sistemati gratuitamente in alberghi e hotel, dall’altro lato si creano disagi e problemi a chi, da un giorno all’altro, sa di stare infrangendo la legge e che non potendo fare altro, sarà presto “vittima” di multe salate, senza possibilità di replica”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 54925 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: