Combustione residui vegetali, Carabinieri arrestano 50enne nell’Avellinese

I Carabinieri della Stazione Forestale di Summonte hanno denunciato un 50enne di Ospedaletto d’Alpinolo, ritenuto responsabile di violazioni alle norme in materia ambientale previste dal Decreto Legislativo 152/2006.

Il predetto, nonostante il divieto di bruciatura nel periodo di massimo rischio per gli incendi boschivi decretato dalla Regione Campania, procedeva alla combustione di residui vegetali all’interno del giardino della propria abitazione.

Tale condotta, oltre ad essere particolarmente pericolosa, provocava un evidente senso di fastidio e molestie alle persone per l’alta concentrazione di fumo nell’aria.

Alla luce degli elementi di colpevolezza raccolti, per il 50enne è dunque scattato il deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino.

I servizi predisposti dal Gruppo Carabinieri Forestale di Avellino, volti al contrasto degli incendi boschivi e della pratica dell’abbruciamento dei residui forestali e vegetali continueranno ininterrottamente in tutta l’Irpinia.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 54799 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: