Napoli. Rivolta nel carcere di Poggioreale

Momenti di tensione nel carcere Poggioreale di Napoli, dove è  in atto una rivolta da parte dei detenuti ristretti nel Padiglione Salerno che stanno distruggendo la sezione detentiva mettendo in serio rischio l’ordine e la sicurezza dell’istituto.

“Oramai la situazione è sfuggita di mano e i vertici del DAP devono fare mesi culpa – denuncia il segratario nazionale del Si.N.A.P.Pe Luigi Vargas -. “Ci stanno arrivando segnalazioni preoccupanti di un escalation di violenza in atto nel più sovraffolato carcere d’Italia con minacce agli agenti e distruzione delle celle, sembrerebbe, per sollecitare il ricovero di un detenuto con la febbre. Sul posto si stanno recando rinforzi dagli altri istituti e dsl nucleo di Secondigliano. È evidente che urgono interventi immediati da parte dei vertici. Siamo giunti al capolinea e chi ne sta facendo le spese é la Polizia Penitenziaria, ultimo anello di un sistema ai limiti del collasso. Lo Stato deve dare una risposta urgente. Siamo seduti su un vulcano, ma stanno sottovalutando la situazione. È molto grave che non siano stati raccolti i gridi d’allarme lanciati più volte dalle organizzazioni sindacali, ma sottovalutati dagli organi decisionali. Ora basta. Chiediamo interventi urgenti”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 49625 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!